Accadde oggi: 17 gennaio 1951 Sergio Milan batte Pietro Schettino

Il 17 gennaio 1951 nella sua città di Venezia Sergio Milan battè dopo 6 strenue riprese Pietro Schettino un peso gallo che aveva dato filo da torcere a Nazzareno Giannelli che più tardi diventerà campione europeo. Milan era un pugile che aveva un suo seguito nel Veneto, come più tardi lo avrà il fratello Ugo. Quella delle dinastie a Venezia comprenderà anche Bruno e Plinio Scarabellin, qualche anno dopo. La boxe lagunare cresceva anche nell’interesse degli appassionati. La curiosità di questo pugile  è che all’epoca incontrò i pugili più forti con risultati alterni, ma il titolo italiano dei piuma per lui rimase un oggetto misterioso. Al contrario riuscì a battersi per l’europeo, perdendo onorevolmente contro il fuoriclasse francese Ray Famechon. In compenso Sergio ebbe un grande successo in Australia e in Argentina. Il suo esordio tra i pro avvenne nel 1950 e si ritirò nel 1963 a 35 anni con un record di 33 vittorie, 37 sconfitte e 10 pari.

 

Lascia un Commento