Amarcord: Giuseppe Pasquale dal Ring alla Presidenza della FIGC

Lunedì prossimo si terranno a Roma le elezioni per la presidenza della Federazione Italiana Giuoco Calcio, dovrà essere eletto il successore di Carlo Tavecchio. Tra i presidenti che hanno occupato la massima poltrona del calcio italiano c’è stato anche un pugile ed arbitro/giudice di boxe. Si tratta di Giuseppe Pasquale, emiliano di Ferrara che divenne presidente della FIGC  nel 1961 e mantenne la carica fino al 1966.  La boxe fu il suo primo amore sportivo che iniziò a praticare da giovanissimo fino a disputare 62 incontri da dilettante con 51 vittorie, un pareggio e dieci sconfitte. Gli appassionati di pugilato lo ricordano come un eccellente dilettante. Sceso dal ring divenne arbitro e quindi giudice internazionale fino a partecipare ai campionati internazionali di boxe di Londra del 1948. Dopo questa esperienza internazionale nel mondo del pugilato Giuseppe Pasquale entrò come dirigente nella Spal e da qui costruì la sua carriera che lo porterà a diventare Presidente della FIGC passando attraverso la presidenza della Lega Calcio. Fu anche dirigente del Bologna calcio e tra le sue iniziative la prima legge antidoping.

===============

REPORPRESS

AGENZIA FOTOGIORNALISTICA

Lascia un Commento