CARMINE TOMMASONE : “SONO FELICE DI RITORNARE SUL RING E FIERO DI ESSERE TESTIMONIAL DI SOLIDARIETA”

Riprende la sua marcia verso un titolo internazionale Carmine Tommasone. Lo fa in un’occasione speciale, il “Mondiale della Pace” una riunione pugilistica che coniuga benissimo Boxe e Solidarietà. L’evento di venerdì sera, al Palatiziano di Roma, incentrato sulla sfida mondiale tra Emiliano Marsili ed il Messicano Victor Betancourt ha una doppia valenza e tanti significati sociali. E’ innanzitutto l’apertura di una vera e propria campagna solidale per raccogliere fondi da destinare alle popolazioni colpite dal terremoto in Messico ed in Italia. “Sono felicissimo di rientrare in un’occasione come questa – spiega il pugile irpino – Oltre l’aspetto agonistico divento testimonial con il mio sport, con quella boxe che mi ha dato tanto ed alla quale voglio dare anche io molto di più. Ringrazio il mio manager Salvatore Cherchi per questa nuova possibilità che da un lato rappresenta una nuova opportunità per rilanciarmi e dall’altro mi da la possibilità di rispondere presente quando si tratta di essere utile ad iniziative di solidarietà”. Da Contrada, suo paese natale, partirà per Roma un pullman organizzato ed almeno un centinaio di tifosi al seguito. “Non avevo dubbi su questo – aggiunge Carmine – Ho sempre messo la mia faccia in tante iniziative come questa ed i mie i supporter, la mia gente, mi hanno sempre seguito condividendo sia le sfide sul ring che le mie iniziative sul sociale, unitamente al mio maestro Michele Picariello ed alla Contrada Boxe”. La federazione Pugilistica Italiana ha subito abbracciato il progetto “Fighting for thePeace” creato dalla Scholas Foundation e dal programma BoxValdel Wbc che vede il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Coni e di Roma Capitale. L’organizzazione è stata curata dalla OPI 82 di Salvatore Cherchi che oltre all’incontro tra Marsili e Betancourt propone anche la sfida per il titolo europeo dei pesi medi tra l’italiano Alessandro Goddi ed il polacco Kamil Szeremeta. Tommasone affronterà sulla distanza delle 6 riprese il serbo Milan Savic. “Mi sono preparato come al solito, chi mi conosce sa che non trascuro mai il mio percorso di allenamenti – conclude l’ex campione intercontinentale dei pesi Piuma WBA – Riprendo confidenza con il ring, mi toglierò da dosso un po’ di ruggine e da qui ripartirò per una sfida titolata che spero di affrontare al più presto”. (R. d’A.)

Lascia un Commento