Accadde oggi: 27 febbraio 1942 pari tra Michele Palermo e Egisto Peyre

Il 27 febbraio del 1942 l’Italia è in piena guerra ma in qualche modo si riesce ancora ad organizzare. A Roma salgono sul ring nella categoria dei welter un grande campione come Michele Palermo, 31 anni, conosciuto anche come Kid Frattini ed un giovane emergente come Egisto Peyre con “il tritolo” nelle mani. Il match è sulle 8 riprese ma non c’è nessun passaggio di consegne, perchè i due pareggiano dopo 8 infuocate riprese. Peyre veniva da una bella serie di vittorie prima del limite da quando aveva esordito tra i pro nel 1941, mentre Michele Palermo sembrava aver dato il meglio con 11 anni di carriera e un titolo italiano ben saldo sulle sue spalle. Come a dire che Palermo aveva tratto il massimo e Peyre era tutto da scoprire. La cotraddizione o la curiosità è che “il vecchio Palermo” continuerà a dominare nei welter perdendo e riconquistando il titolo italiano in più occasioni fino al 1951, ma non solo, per il “Kid Frattini”  di San Marco Evangelista si spalancarono pure le porte europee con la conquista del titolo alla bella età di 39 anni, quando a sorpresa battè ai punti Livio Minelli. Diverso, ma non tanto, è il discorso per Egisto Peyre, conosciuto come il “Bombardiere della Marca”, nato a Treviso, ma poi con residenza romana. Peyre aveva una potenza incredibile, ma proprio per la sua violenza nel colpire era costretto spesso a rivedere la sua boxe per le continue fratture alle mani. Un peccato perchè avrebbe potuto andare molto più in là del Titolo Italiano, infatti in Europa trovò sempre disco chiuso sia pure con campioni del calibro di Robert Villemain e Gilbert Lavoine.  Quello del 1942 non fu il solo match tra Palermo e Peyre. I due s’incontreranno ben 6 volte (due vittorie per Palermo, 3 per Peyre e 1 pari).

(alb)

 

Lascia un Commento