Titolo Italiano Massimi Leggeri – Intervista a Maurizio Lovaglio

Ciao Maurzio, come stai? Come è andata la preparazione per il titolo di sabato 10/03?

Sto benissimo, mi sento molto preparato. Gli allenamenti che abbiamo fatto con il mio maestro mi hanno permesso di arrivare a una buona condizione di forma ed anche per questo mi sono abbastanza tranquillo per l’incontro di sabato.

Dove hai svolto la tua preparazione?

Mi sono allenato principalmente nella palestra di Grugliasco, seguito dal mio tecnico Antonio Pasqualino, che vorrei ringraziare per la dedizione con cui mi ha seguito. Oltre alla preparazione atletica svolta in palestra abbiamo ospitato diversi ragazzi dilettanti Elite di Torino per diverse sedute di sparring mentre per altre sedute di guanti siamo stati supportati dalla palestra Hurricane Gym grazie alla disponibilità di altri atleti Elitè.

Il tuo ultimo match risale a Settembre dove in Belgio hai tentato l’assalto alla cintura IBF InterContinentale, cosa ci racconti di quella serata?

Purtroppo non è andata come speravo,quando esci dall’Italia in molti casi si riscontrano diverse difficoltà. Abbiamo avuto delle esperienze non molto positive già da come siamo stati accolti dall’organizzazione. La gestione dell’evento non è stata a mio parere sufficiente, abbiamo avuto vari problemi che speravamo di non incontrare ma queste ovviamente non sono attenuanti che possano poi giustificare l’incontro.

 

L’esperienza nel pugilato è importante, magari non determinante, ma pensi che possa essere un vantaggio per te nel match di sabato avendo tu più esperienza di Simone Federici?

L’esperienza è un fattore molto importante nella boxe, sicuramente da non sottovalutare, che può aiutarti in molte occasioni che possono rivelarsi difficoltose. In tutti questi anni di professionismo però ho capito che l’esperienza non è tutto, nel match per esempio che feci con Fabio Turchi ad esempio io aveva molta più esperienza di lui, ma nonostante ciò si rivelò più bravo e riuscì a battermi. Per questo motivo che match del genere cerco di prepararli nei particolari sia fisici che psicologici.

 

Una piccola curiosità, da dove viene il tuo soprannome “The Angel”?

E’ un soprannome che mi ha attribuito da sempre il mio maestro. Mi chiama l’Angelo per via del mio carattere molto tranquillo e pacato.

 

 

Ricordiamo a tutti il match tra Simone “Tyson” Federici e Maurizio “The Angel” Lovaglio valido per il titolo italiano dei pesi massimi leggeri si svolgerà al PalaGems di Roma in Via Tor Di quinto e  andrà in onda su SportItalia in differita alle ore 00.15

Un novità assoluta per il main event sarà la possibilità di scommettere sul match sul portale delle scommesse Domino Bet.

Lascia un Commento