COMUNICAZIONE FPI: Resoconto Consiglio Federale 5/05 us

In un clima di vivace dibattito, sempre comunque ispirato alla massima cordialità, si e svolto nella giornata del 5 maggio u.s., il secondo Consiglio federale di questo anno.

Guidato dal Presidente Vittorio Lai, il Consiglio ha adottato diversi ed importanti provvedimenti a favore del movimento pugilistico.

Tra i provvedimenti deliberati, meritano particolare menzione i seguenti:

  1. 1. si è stabilito che gli atleti provenienti da un altro sport da ring ovvero da federazioni straniere, non possano passare alla qualifica pro se non possiedano i requisiti previsti dal vigente regolamento federale;
  2. 2. è stato approvato lo svolgimento di un Torneo Pro, denominato trofeo delle Cinture, dedicato ai terza e seconda serie, utile alla ricerca del talento e ad incrementare l’attività dei giovani pugili Pro. Il torneo dovrebbe partire dal 1 luglio p.v. e consentirà di svolgere in tutto 104 incontri. La Federazione fornirà un significativo contributo per sostenere le società nell’organizzazione delle varie fasi del torneo;
  3. 3. è stata approvata la lista dei formatori, elaborata dalla competente commissione del settore dei tecnici sportivi, per garantire trasparenza nella scelta dei docenti impegnati dalla FPI nei vari corsi di formazione ed aggiornamento. La Commissione ha elaborato altresì i contenuti didattici dei vari corsi per garantire l’omogeneità della formazione sull’intero territorio nazionale;
  4. 4. è stata approvata la possibilità per le asd di organizzare Titoli italiani Pro, per favorire un incremento della disputa di tali Titoli ed un utile supporto alle società organizzatrici ed a tutto il mondo Pro;
  5. 5. dal 1 settembre p.v., il Consiglio ha ripristinato la fideiussione a garanzia degli obblighi economici connessi con l’organizzazione dei Titoli Pro, nazionali ed internazionali, ovvero finalizzata ad assicurare il pagamento delle spettanze dovute ai pugili;
  6. 6. è stato approvato un equo indennizzo per i pugili, pari al 20% della borsa stabilito con trattativa o con asta, qualora il titolo non sia disputato per motivi imputabili alla società organizzatrice;
  7. 7. è stata approvata la costituzione di un’apposita Commissione bilancio con il compito di individuare ed appostare le risorse economiche per il perseguimento dei vari obiettivi scelti e programmati dal Consiglio, anche in funzione delle esigenze palesate dagli affiliati e tesserati;
  8. 8. è stata approvata una proposta di accordo con l’ANSA al fine di veicolare velocemente e promuovere la massima divulgazione delle notizie e dei fatti concernenti il movimento pugilistico nazionale;
  9. 9. il Consiglio ha dato mandato al Segretario Generale di individuare possibili ed eventuali accordi con gli Enti di Promozione Sportiva, definendo modalità, competenze e limiti di tali Enti nello svolgimento dell’attività pugilistica. In particolare, il Consiglio ha definito dei principi generali affinché l’attività pugilistica non venga esercitata al di fuori delle regole stabilite dalla FPI. L’eventuale accordo con tali Enti dovrà infatti rispettare tre principi: 1) l’attività competitiva, aob, Pro e quella senza contatto, dovrà essere esclusivamente soggetta all’egida della FPI; 2) l’attività formativa degli Enti, relativa all’attività pugilistica, dovrà essere svolta solo nell’ambito dell’attività amatoriale, con l’approvazione da parte della FPI del contenuto didattico e dei docenti 3) l’Ente a cui sarà permesso di promuovere l’attività pugilistica amatoriale dovrà garantire il il tesseramento e l’affiliazione, dei propri associati, alla FPI attraverso il doppio tesseramento e la doppia affiliazione;
  10. 10. Il Consiglio ha nominato il nuovo Presidente della Commissione Medico federale ed il nuovo Medico federale, nella persona del Dott. Italo Guido Ricagni che ha accettato con riserva in attesa della nomina, da parte del Consiglio, dei componenti della Commissione medica. Nel frattempo, il Consiglio ha chiesto di proporre una modifica della norma che prevede l’obbligatorietà della presenza del medico specializzato in medicina dello sport, agli eventi pugilistici con atleti donne, nonché la massima disponibilità a valutare le richieste delle società in tema di contrazione dei costi legati ai servizi medici;
  11. 11. il Consiglio ha stabilito il termine di durata massima di un evento pugilistico, in 36 round da dividere, ovviamente, tra il numero degli incontri previsti, pro e aob;
  12. 12. Il Consiglio ha dato mandato al V. Presidente Vicario, Dott. Flavio D’Ambrosi, di fissare una riunione della Commissione territoriale dei Comitati regionali entro la fine del mese di maggio. La riunione precederà la Consulta dei Presidenti di Comitato, che si svolgerà a metà giugno nell’ambito della manifestazione “Guanto d’Oro”.

Il Consiglio ha appreso con soddisfazione che  al Torneo nazionale senior, che si svolgerà a breve, parteciperanno ben 120 atleti, in rappresentanza di oltre 100 società, grazie all’investimento di circa 30.000,00 – utili alla copertura delle spese di vitto, alloggio e viaggio dei tesserati – da parte della Federazione.

Il V. Presidente Vicario

Dott. Flavio D’Ambrosi

Lascia un Commento