Accadde oggi: 17 maggio 1969 Baruzzi batte Festorazzi

Il 17 maggio 1969 Piermario Baruzzi, peso massimo, affrontava a Brescia il lecchese Ermanno Festorazzi. Il bresciano era considerato da molti il successore di Sante Amonti e Piero Tommasoni, che sembravano avviati sulla strada del tramonto. Baruzzi oltrettutto aveva fatto una brillante carriera tra i dilettanti arrivando a conquistare la medaglia d’oro agli europei che nel 1967 si erano disputati a Roma. I primi match da pro confermarono l‘ottimismo dei bresciani visto che il loro beniamino veniva da una serie di 5 vittorie (4 per ko). Festorazzi era un test abbastanza difficile per una maggiore esperienza e poi anche lui come il bresciano era dotato di discreta potenza. Il match però rischiava di finire già alla prima ripresa perchè Baruzzi atterrava con una serie l’avversario. Questi si rialzava e riusciva ostacolandolo ad arrivare alla fine della ripresa. Il bresciano sentiva di avere il match in tasca, Festorazzi lo ostacolava e ogni tanto replicava per alleggerire la supremazia dell’avversario. Il match aveva comunque il suo epilogo alla IV ripresa in cui Festorazzi pressato subiva un conteggio in piedi e l’arbitro vedendolo in chiara difficoltà fermava il match. Il bresciano conquisterà il titolo italiano superando Bepi Ros, suo acerrimo avversario. Avrà anche una chance europea con Joe Bugner nel 1974, ma sarà sconfitto per ferita.

Lascia un Commento