ISTITUTO PER IL CREDITO SPORTIVO E FEDERAZIONE PUGILISTICA ITALIANA INSIEME CON L’ACCORDO “TOP OF THE SPORT”

Passione e sudore, sacrificio e impegno: sono questi i valori che, fin dall’antichità, fanno parte del pugilato. E sono questi i valori in cui l’Istituto per il Credito Sportivo si riconosce pienamente, soprattutto pensando alle migliaia di appassionati e tesserati che, in Italia, salgono sul ring ogni giorno. E’ rivolgendosi a loro che oggi a Roma Ics e la Federazione Pugilistica Italiana firmano la convenzione “Top of the Sport”. A siglare l’accordo il presidente di Ics, Andrea Abodi, e il presidente della FPI, Vittorio Lai.

Con questo accordo tutte le società affiliate e garantite dalla sola referenza dalla Federazione, possono accedere al Mutuo “light” 2.0 per importi dai 10mila ai 60mila euro per la realizzazione, ristrutturazione e riqualificazione di impianti sportivi nonché per l’acquisto di attrezzature. La durata massima del finanziamento è di 7 anni, con una procedura istruttoria semplificata e la sola garanzia nella misura dell’80% da parte del Fondo di Garanzia. Inoltre, con l’accordo firmato, la FPI grazie al plafond di 30 milioni di euro dedicato a CONI, CIP e Federazioni Sportive Nazionali, potrà ottenere finanziamenti a tasso zero restituibili in 15 anni per la realizzazione di Centri Federali, Centri di preparazione Olimpica e per l’acquisto attrezzature sportive di alto livello.

L’accordo tra ICS e FPI, federazione che da quasi 100 anni opera in tutto il territorio nazionale, consentirà alle atlete e agli atleti di potersi allenare e di poter gareggiare in condizioni di massima sicurezza e con attrezzature e palestre di livello sempre più alto. Per far crescere ancora il pugilato italiano e far sì che mantenga intatta la sua importante funzione sociale.

Lascia un Commento