Accadde oggi: 9 giugno 1955 Franco Festucci batte Mickey Laurent

Il 9 giugno 1955 per chi volesse capire a che livelli era seguita la boxe bastava andare al Campo centrale del Foro Italico per una delle tante riunioni romane. Era una serata molto calda e il Foro dava l’idea di un “Catino”, ma ci voleva ben altro per spaventare il pubblico della Capitale. I biglietti erano esauriti e nonostante questo c’era la fila fuori con gente che voleva ad ogni costo acquistare biglietti. Era una bella riunione internazionale, ma senza titoli in palio. Nel match clou ancora una volta il protagonista era Franco Festucci, un aitante medio romano, tecnicamente pregevole e dotato di una potenza fuori del comune. Era considerato l’avversario per eccellenza di Tiberio Mitri. Quelle di Mitri e Festucci rimarrano due strade parallele senza incontrarsi mai. In pratica è stata una lacuna del tempo ma non si voleva attraverso un incontro rischiare di perdere uno dei due, anche perchè la categoria dei medi era la più seguita e importante. Per Festucci venne trovato un avversario solido e di buona qualità. La Francia era la nazione ideale per pescare il pugile adatto. La scelta cadde su Mickey Laurent. Festucci veniva da un’incredibile striscia positiva di 35 vittorie. Oggi probabilmente sarebbe arrivato ad una delle sigle mondiali. Allora era quasi impossibile e Festucci all’epoca non si era battuto nè per il titolo italiano nè per quello europeo. No che non ci pensasse, era solo che non era facile. Laurent era pur sempre un uomo di classifica con pareggi ottenuti con Tiberio Mitri e Claude Milazzo oltre a un successo per ferita su Laurent Dauthuille. Un soggetto pericoloso da prendere con le molle. Tra Festucci e Laurent fu una battaglia senza pause con durissimi scambi a corta distanza. Il francese ebbe la peggio nei primi 4 round e in più di un’occasione sembrò sul punto di crollare di fronte alla boxe elegante ed efficace del romano. Dalla quinta ripresa il francese recuperò forze mentre Festucci rallentava il ritmo. Laurent si rimetteva in carreggiata tentando anche sortite di destro e di sinistro con successo. Ma era un recupero effimero perchè al IX round Festucci si scatenava letteralmente con la sua indiscussa potenza. Una bella vittoria la sua e molto applaudita.

(alb)

Lascia un Commento