Accadde oggi: 10 giugno 1984 Salvatore Bottiglieri batte Pasquale Mazza

Il 10 giugno 1984 Salvatore Bottiglieri, fresco campione dei piuma dopo aver battuto Melluzzo, era chiamato ad una conferma contro il brindisino Pasquale Mazza. Il match si svolse a San Giuseppe Vesuviano, dove era stato organizzato poco prima un europeo di Patrizio Oliva. Bottiglieri aveva 24 anni ed era considerato più che una promessa, mentre Mazza, pugile solido e battagliero non era stato fortunato nella sua prima esperienza per il titolo, anche perchè si era trovato nel suo cammino un campione del calibro di Loris Stecca. Bottiglieri e Mazza si erano già incontrati poco prima a Saint Vincent, dove vinse di misura il primo. Il match non deluse certo le aspettative e sembrava che Bottiglieri avesse il successo in tasca dopo le prime tre riprese dove aveva fatto sfoggio del suo montante, ma nella IV e V ripresa Mazza dava l’impressione con una boxe vigorosa di poter rovesciare la situazione e il pronostico. Nelle tre riprese successive tra i due era un botta e risposta senza un attimo di tregua. C’è stato addirittura un calo nel partenopeo, che aveva un tifoso d’eccezione in Patrizio Oliva. Ed era proprio nelle ultime due riprese che Bottiglieri ritrovava le energie necessarie per portare a segno le sue serie efficaci e strappare la vittoria contro il suo irriducibile avversario Per Bottiglieri questo nuovo e importante successo lo porterà ad un passo dalla conquista europea e mondiale. Per Pasquale Mazza la battuta d’arresto con Bottiglieri fu l’ultimo suo match da pro con un record di 14 vittorie, 6 sconfitte e 4 pari.

Lascia un Commento