Jermell Charlo supera Austin Trout…ma non convince

Jermell Charlo (+ 31, 15 per ko) ha conservato il titolo WBC dei superwelter allo Staples Center di Los Angeles battendo ai punti per split decision l’ex campione WBA, Austin Trout (+ 31, 17 per ko, -5). Ma la cosa imbarazzante non è tanto la vittoria che ci poteva pure stare, ma la differenza dei tre punteggi con tre visioni completamente difformi una dall’altra. Un giudice ha dato il pari per 113-113, gli altri due hanno visto vincitore Charlo per 115-111 e 118-108. Logicamente la vera pietra dello scandalo è l’ultimo. Per molti Charlo non aveva vinto, quindi il pari andava bene, mentre per Fightnews aveva addirittura vinto, sia pure di un punto, Trout. Diciamo che nelle sfida indiretta con il fratello Jarmall, anche lui vincitore di Trout, ci ha rimesso. Trout ha messo a buon frutto la sua grande esperienza, mentre il suo giovane avversario è andato a corrente alternata. Dalla distanza ha combattuto meglio Trout, Charlo che tra l’altro ha messo al tappeto l’avversario in due occasioni, nel 3° e 9° tempo, è apparso piuttosto apatico, forse un po’ troppo sicuro di avere vita facile. Ma così non è stato, visto che a vincere gli ultimi due round è stato l’anziano ex campione, che in sostanza ha perso il suo quinto tentativo mondiale.

 

Lascia un Commento