Angolo rosso: Giordana Sorrentino dai pattini ai …guantoni

di Vezio Romano

Foto di Flavia Valeria Romano

Giordana Sorrentino è nata a Roma il 27 Aprile del 2000. E’alta 152 cm pesa 57 kg ed è tesserata presso la ASD Pugilistica Volsca di Lariano. Ha iniziato l’attività nel 2014 e nel 2016 ha ottenuto la medaglia d’argento ai Campionati Italiani Junior a Pisa. L’anno seguente ha conquistato l’oro ai Campionati Italiani Youth a Chieti. Ancora oro nel Torneo Triebel in Slovacchia e argento nei Tornei Internazionali di Polonia e Bulgaria. Il suo record è di 12 vittorie e 11 sconfitte.

Come hai iniziato a praticare la Boxe?

A causa di un infortunio. Praticavo pattinaggio a rotelle, andavo bene, avevo vinto tre Titoli Italiani, poi ho avuto dei problemi ad un ginocchio e ho dovuto interrompere. Mio fratello praticava boxe e, per restare in attività, l’ho seguito. Ho cambiato diverse palestre ed ora sono alla Pugilistica Volsca dove mi trovo molto bene con l’insegnante Daniela Valeri.

Quale è stata la tua più bella soddisfazione?

Arrivare a partecipare ad un Campionato Mondiale in India, anche se non ho avuto un gran risultato.

E la più brutta delusione?

Agli ultimi europei youth, contro la slovacca Triebolova nei quarti di finale. Con lei avevo fatto i guanti poco tempo prima al Centro Nazionale di Assisi e l’avevo dominata: al termine si era messa addirittura a piangere. I giudici l’hanno vista vincente, forse perchè era già stata campionessa europea.

Come ti definisci pugilisticamente?

Sono una combattente, vado avanti, la mia struttura fisica mi porta a questo.

Hai un campione preferito?

Vasyl Lomachenko. E’ un grande campione, rasenta la perfezione. Credo che possa durare anche nei prossimi anni.

C’è un libro o un film sulla boxe che ti piace particolarmente?

Il film Million Dollar Baby perchè ha come protagonista una donna combattente.

A parte il pugilato, hai altri interessi?

Dedico al pugilato quasi tutto il mio tempo, in quello che mi rimane mi piace stare in famiglia con i miei genitori, i miei due fratelli e mia sorella.

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

Voglio cercare di avere buoni risultati a livello mondiale per poter partecipare alle Olimpiadi.

 

Lascia un Commento