Angolo blù: Raissa Argentieri…una grafica pubblicitaria sul ring

di Vezio Romano

Foto di Flavia Valeria Romano

Raissa Argentieri è nata a Taranto il 25 agosto del 2000, è alta 180 cm per 69 kg di peso e appartiene alla ASD Polisportiva Vivere Solidale con lo Sport. Ha iniziato l’attività agonistica nel 2015 e l’anno seguente ha conquistato l’argento ai Campionati Italiani Junior a Pisa. Nel 2017 è ancora argento ai Campionati Italiani Youth a Chieti. Il suo record è di 8 vittorie, 6 sconfitte e 5 pareggi.

Come ti sei avvicinata al pugilato?

Quasi per gioco, mi è sempre piaciuto praticare gli sport “maschili”. Prima avevo praticato calcio e basket. Nella palestra della Polisportiva Vivere Solidale con lo Sport mi dedicavo alla pesistica, poi ho iniziato il pugilato con il maestro Salvatore Cupri che mi segue da quasi quattro anni.

Fino ad ora quale è stata la tua più grande soddisfazione?

Essere chiamata la prima volta in Nazionale per un dual match in Ucraina nel 2015. Nel 2016 poi ho partecipato ai Campionati Europei Junior a Ordu (Turchia).

E la più grande delusione?

Non aver preso una medaglia ai Campionati Europei Youth di quest’anno a Roseto degli Abruzzi. Mi sentivo in ottime condizioni ma il mio difetto è che non riesco a rendere in combattimento come in allenamento.Mi sto sforzando per eliminare questo problema.

Come ti vedi pugilisticamente?

Sono un’attendista, sfrutto l’allungo, aspetto l’avversaria per piazzare alla fine il destro.

C’è un campione che preferisci?

La campionessa americana Mikaela Mayer. Possiede buona tecnica e ha un bel modo di combattere.In più è dotata di grande femminilità: siamo donne, è bene mantenerla anche se si pratica la boxe.

Hai un libro o un film sulla boxe che ti piace?

Il film Million Dollar Baby. E’ curioso che anche il mio maestro, come Clint Eastwood, all’inizio non voleva accettarmi, poi l’ho convinto. Per lui sono stata la prima donna che ha allenato.

Oltre al pugilato hai altri interessi nella vita?

Lo studio, sono al quarto di grafica pubblicitaria. Nel tempo libero amo stare in compagnia dei miei amici. Mi piace anche ballare.

Quali progetti hai per il futuro?

Vorrei entrare in un Gruppo Sportivo dello Stato per poter praticare il pugilato ad alto livello e ottenere validi risultati in campo internazionale.

 

Lascia un Commento