Accadde oggi: 3 luglio 1983 La Rocca vince a fatica su Diavilla

Il 3 luglio 1983 Nino La Rocca, imbattuto dopo ben 49 incontri, avrebbe dovuto incontrare ad Acciaroli, in provincia di Salerno, German Cuello, ma questo all’ultimo momento dichiarava forfait. Gli organizzatori trovarono il sostituto nello zairese Sabiyala Diavilla, con un discreto record e da tempo residente in Italia. Il match fu tutt’altro che semplice. Questo Diavilla non solo si difese bene, ma arrivò anche impensierire La Rocca che dovette incassare vari colpi al corpo e al volto. La faccenda si stava mettendo male e La Rocca fu costretto a tirare fuori ogni più riposta risorsa per venire a capo di un avversario, che per fortuna calò nelle ultime due riprese, perchè chiamato all’ultimo momento. La Rocca continuerà la sua serie di vittorie, ben 56, fino a quando incontrerà Gilles Elbilia in un incontro valevole per il titolo europeo dei welter. Diavilla, dal canto suo, continuò a combattere in Italia tra i welter e i medi, togliendosi tra l’altro la soddisfazione di battere l’inglese Chris Pyatt, fino ad allora imbattuto, futuro campione del mondo per la WBO, vincitore di Kalambay e sconfitto da Gianfranco Rosi.

Lascia un Commento