Pacquiao vs Matthysse… uno scontro al limite.

 

Sarà l’Aixata Arena di Kuala Lampur in Malesia la suggestiva location che ospiterà una grandissima serata di pugilato che qualsiasi appassionato non può perdersi. Il titolo mondiale della sigla WBA tuttora appartenente all’argentino Lucas Matthysse sarà la posta in palio del match del main-event contro l’irrefrenabile Manny “Pacman” Pacquiao.  Il quarantenne peso welter filippino è alla sua ennesima sfida mondiale. Infatti dopo aver conquistato il tetto del mondo più volte si appresta ad affrontare una vera e propria battaglia contro “La Maquina” argentina. Come lo stesso Pacquiao ha affermato non si tratta di una sfida con esito scontato in quanto di fronte avrà un ottimo avversario, con i pugni pesanti. ” E’ proprio per questo motivo – ha affermato in più di qualche occasione Pacman – che questa sfida mi ha affascinato e incentivato ad accettare di salire sul ring. Matthysse è un picchiatore e sicuramente non sarà facile ma voglio conquistare nuovamente la cintura mondiale” Le parole del pugile filippino non sono affatto prive di fondamento, infatti leggendo con attenzione il palmares di Lucas Matthysse non può non risaltare agli occhi il numero di KO collezionati durante la sua avvincente carriera. Sono ben 36 le vittorie prima del limite portate a casa dal pugile argentino su 39 vittorie rispetto ai 43 match disputati sul quadrato con sole 4 sconfitte. Non è da meno la carriera di Pacquiao, il quale facendo un esordio professionistico alla giovane età di 17 anni è riuscito a costruire una carriera ad altissimi livelli, divenendo uno dei pugili più forte sulla scena mondiale degli ultimi anni. Ovviamente come i numeri pugilistici raccontano di una carriera sempre sulla cresta dell’onda con 57 vittorie (38 KO) 7 sconfitte e 2 pareggi, anche i numeri in termini di età iniziano ad essere importanti. Avendo raggiunto l’età di 40 anni lo stesso Manny sa che questa potrebbe essere una delle ultime chance prima del ritiro definitivo dal pugilato professionistico e consapevole di ciò darà battaglia, come suo solito per portarsi a casa la cintura. D’altro canto di fronte a Pacquiao ci sarà una vera e propria “Maquina” ,questo il  soprannome di Matthysse, il quale vorrà tenere ben stretta a sè la cintura conquistata a genniao in quel di Inglewood contro Twea Kiram per dimostrare prima a se stesso e poi al mondo pugilistico che nonostante qualche battuta d’arresto è sempre pronto a battersi fino all’ultimo.

Mancano ormai solamente due giorni all’evento, poi la parola passerà al ring e ai due pugili. Solo a quel punto avremo tutte le risposte su quel che saranno le sorti della carriera di Pacman Pacquiao e non certo di meno della cintura mondiale WBA

 

 

Lascia un Commento