Accadde oggi: 2 agosto 1995 Silvio Branco batte Alexander Zaitsev

Il 2 agosto 1995 ad Erice si disputava l’Intercontinentale IBF dei medi tra Silvio Branco e il russo Alexander Zaitsev, che era il detentore. Fa un certo effetto parlare di Silvio Branco in questa rubrica, ma in fondo parliamo di 23 anni fa. Per Branco era necessario riprendere quota dopo la non brillante prova europea con l’inglese Woodhall. Il suo match era atteso con ansia, perchè il russo era avversario solido dal destro pungente. Ad Erice la boxe aveva la sua grande tradizione fin dall’antichità. Nella serata calda si registrava la presenza di più di 2000 persone. La riunione era organizzata da Giulio Spagnoli e Roberto Sabbatini. Arbitro della contesa un nome illustre: Harold Gomes ex campione del mondo dei piuma. Alla fine della prima ripresa si era creata l’illusione che il match avrebbe avuto vita breve. Un perfetto gancio destro aveva fatto rotolare al tappeto il russo, che però si rialzava, nell’intervallo smaltiva gli effetti del colpo e assaliva come una furia il civitavecchiese, creandogli non pochi problemi. Silvio oltre alla potenza aveva anche intelligenza tattica fuori del comune. Creava una sorta di ragnatela con i suoi diretti rallentando la pressione dell’avversario. Match duro e Branco doveva incassare qualche colpo velenoso, tanto che al VI round toccava a lui subire un conteggio, poi una brutta ferita allo zigomo destro faceva sospettare il peggio, ma non avvenne. La classe non è acqua e il civitavecchiese nelle ultime riprese riprendeva decisamente il sopravvento. Woodhall era ormai un ricordo flebile e l’ attività di Branco spiccò il volo fino a quando si ritirò nel 2013, con tanto di titolo mondiale conquistato, dopo ben 25 anni di carriera pro.

Lascia un Commento