Accadde oggi: 3 agosto 1942 Spoldi battuto da Armstrong

Il 3 agosto 1942 al Civic Auditorium di San Francisco si incontravano per la seconda volta Aldo Spoldi ed Henry Artmstrong, quello che gli esperti definiscono il migliore pugile di sempre. Spoldi era soprannominato Kid Dinamite per la sua micidiale potenza in entrambe le mani, ma purtroppo per lui la fragilità delle mani colpendo con durezza era diventato anche il suo tallone di Achille. Con Armstrong si era già incontrato. Fu un match memorabile che terminò con la vittoria ai punti dell’americano che vide interrotta una serie di ben 26 match vinti prima del limite. Ma non solo, perchè la contesa fu incerta, e lo stesso Armstrong catalogò Spoldi come l’avversario più difficile da lui incontrato: Erano passati ben 5 anni da quel match e i due si ritrovarono di fronte, ma in condizioni diverse. Armstrong combatteva ormai da peso welter, mentre Spoldi, pur rimanendo un ottimo pugile non era più deleterio, anzi sembrava avviato verso un lento ma inesorabile tramonto. Il match fu comunque duro, ma al VII round l’arbitro fermò la contesa a favore dell’americano. I due si incontreranno altre due volte e in entrambe Spoldi subì il ko. Il pugile lombardo, campione d’Europa nel 38-39, si ritirerà poco dopo nel 1945 con un record di 99 vittorie, 47 per ko, 33 sconfitte e 8 pari

Lascia un Commento