Grande successo al 1° Memorial “G. Mattia e P. D’Aguanno” a Villa S. Lucia

di Luigi Capogna

Un folto pubblico ha assistito, venerdì sera 3 agosto, alla riuscitissima riunione pugilistica nella suggestiva piazza S. Giacomo in località Piumarola di Villa S. Lucia. Un gradito ritorno della boxe, a trent’anni dall’ultima performance del 1988, che l’imprenditore Benedetto D’Aguanno ha voluto istituire per ricordare Gianni Mattia e Pasqualino D’Aguanno prematuramente scomparsi dall’affetto dei loro familiari, amici, colleghi e di tutta la comunità lasciando un vuoto che nemmeno l’oblio del tempo riuscirà a lenire. L’evento magistralmente coordinato a livello logistico e organizzativo dalla palestra Venus del dinamico maestro Sergio Simula ha dimostrato, ammesso che ce ne fosse bisogno, come lo sport ed in particolare la boxe possano essere l’ideale anello di congiunzione tra le realtà e i sogni di tanti ragazzi nella difficile e continua mutazione della società globale. Le pessime condizioni meteorologiche del pomeriggio sono sembrate un serio pericolo per il regolare svolgimento della serata ma tuoni e fulmini sono scomparsi dall’orizzonte giusto in tempo per mettere a puntino gli ultimi dettagli lasciando i presenti nell’amletico dubbio a chi attribuire il merito di tale clemenza se al dio della pioggia Giove o a S. Giacomo Apostolo venerato nell’attigua chiesa con un maestoso campanile, proprio a ridosso del ring, le cui campane hanno continuato a scandire con ostinata regolarità i vari mutamenti orari con assordanti rintocchi che spesso si confondevano con il suono del gong creando non poco confusione a pugili, giudici e spettatori.
Riflettori accesi in prima serata per l’esibizione di molti ragazzini delle varie palestre, diretti dalla brava Martina Rotondo e coordinati da Giorgio Terranova, che hanno palesato molto vigore atletico, esuberanza e vivacità non comune. E’ stata una passarella importante e stimolante per i tanti praticanti delle palestre “Venus”, G.S.Traning Cassino e “Accademia Pugilistica Ciociara” con i giovanissimi Joseph Papandrea, Flavio Simula, Renzi Giovanni, Loris Cancanelli, Dajana Diliberto, Martina Roccatani, Antonio Spada, Simone Pelino ma soprattutto con Igor Moretti un uomo speciale che attraverso la boxe ha dimostrato ancora una volta come la forza di volontà, la tenacia, la determinazione possano combattere e sconfiggere qualsiasi ostacolo e realizzare i propri sogni anche i più proibitivi.
Il primo match è stato tra i pesi medi Davide Caringi della “D. Tiberia” che nonostante abbia inferto due conteggi in piedi per manifesta difficoltà al bravo Luca Pulcini della “Campagnano Boxe” del maestro Carpinelli non è riuscito stranamante a convincere i giudici soprattutto in virtù di due richiami rimediati nella prima e seconda ripresa per testa troppo bassa.
Un indiscutibile verdetto di parità tra i pesi leggeri Antonio Marinescu della “Campagnano” e Giuseppe Ottati della “Napoli Boxe” che nell’arco dei tre round non hanno mai dato l’impressione di potersi superare in maniera netta.
Scontata e netta vittoria invece per il promettente Claudio Simula, secondogenito del maestro Sergio, che con ottima scelta di tempo e le innegabili doti già nel suo bagaglio tecnico, ha avuto la meglio su un ottimo Bogdan Ianiga della Foggia Boxe del maestro La Grasta.
Nel quarto match, prima della pausa, il determinato Vittorio Amato della “Pugilistica Venus” al limite dei pesi massimi ha fatto suo il verdetto dei giudici su una vivace Riccardo Santangeli, allievo dei maestri Rocco Ferrante e Mino Gesuale, che nonostante il risultato finale ha spesso eluso le folate avversarie con repentini spostamenti sul tronco e mostrando un’ottima preparazione atletica.
A metà programma il prestigioso ring announcer Valerio Lamanna, con la sua riconosciuta professionalità e spigliata dialettica ha chiamato sul quadrato lo sponsor unico Benedetto D’Aguanno assente giustificato per motivi familiari, i figli di Gianni Mattia e Pasqualino D’Aguanno rispettivamente Mileto, Giuseppe e Federico, i quali hanno offerto delle bellissime canotte a tutti gli atleti che le hanno indossate subito per i loro match, il sindaco Iannarelli e tanti altri graditi ospiti a cui sono state consegnate targhe e trofei offerti da Benedetto Iannarelli titolare della “Autoricambi 84” di via E. De Nicola di Cassino.
La riunione è poi proseguita con l’incontro tra i pesi leggeri Francesco Bozzelli allievo del maestro Di Marco che si è limitato a scagliare colpi isolati per poi rintanarsi contro il corpo del vivace Vincenzo Forte della “Napoli Boxe” del maestro Lino Silvestri; nonostante l’atteggiamento abbastanza ostruzionistico non gli ha evitato i penetranti diretti avversari e di conseguenza di poter vincere il confronto.
Nei pesi mediomassimi Antonello Ediniani della “D. Tiberia” dopo aver costretto l’arbitro, nel corso della seconda ripresa, a contare per ben tre volte il quotato pari peso Antonio Pezzella della “Pugilistica Venus” vince per rsci e si conferma in continua ascesa psico-fisica ben augurante per il suo futuro pugilistico.
Per la categoria ”Elite” il peso superleggero Fabrizio Piroli ha dato un’ottima impressione in fase offensiva con efficaci ganci e diretti a corta distanza ma ha palesato poca reattività nelle veementi repliche di un determinato Angelo Santilli della “Boxe Minturno” per un verdetto di parità che è apparso poco generoso nei confronti pel pugile fabraterno.
L’ultimo incontro della serata è stato riservato al campioncino di casa Alessio Di Fiore medio massimo categoria “Elite”, caro al maestro Sergio Simula, che è stato opposto al quotato “colored” molisano Hamed Gano.
La tensione è stato il primo terribile avversario che Alessio ha dovuto affrontare e ancora una volta ha dimostrato di riuscire a mantenere una calma “olimpica” anche se, specie all’inizio, si sono notate nervosismo ed eccesso di sicurezza due componenti che possono condizionare o peggio pregiudicare l’andamento di un match. Alessio è stato perfettamente padrone delle sue emozioni ed è riuscito a mantenere i nervi saldi e a meritare una vittoria schiacciante evidenziando una inusuale padronanza del ring per un pugile della sua età ed a meritare il bellissimo trofeo di miglior pugile della serata.
Il maestro Sergio Simula, a luci spente, si è mostrato molto soddisfatto ed emozionato e ha dichiarato: ”ringrazio innanzitutto Benedetto D’Aguanno per la generosità, disponibilità ed entusiasmo che ha profuso nella realizzazione di questo grande evento senza dimenticare le aziende locali come Agricola “Campo Cavacece” di Annalisa Lucciola e “Il Frantoio” di Anna Pelagalli che hanno offerto rispettivamente bottiglie di un ottimo vino appositamente imbottigliato e di un eccezionale olio extra vergine d’oliva. Sento il dovere di rivolgere un commosso pensiero a Benedetto Iannarelli, Michele Di Fiore, Fabiano Costa, Gianpaolo Di Vetta titolare della Ring Service e a Tommaso Cancanelli papà del piccolo grande campioncino school boys Loris, per aver dato la loro massima disponibilità nella risoluzione delle le tante problematiche organizzative. Sono orgoglioso di aver contribuito a realizzare questo ambizioso progetto e mi auguro di poter dare un seguito a questo primo memorial sia per ricordare due grande persone come Gianni e Pasqualino e sia per sostenere la valorizzazione delle tante potenzialità del territorio come il vino di qualità superiore, l’olio extra vergine di oliva, il famoso fagiolo cannellino rosso e grigio di Piumarola risorse genetiche autoctone già sottotutela dall’Arsial, che insieme rappresentano un forte legame con la cultura e la tradizione della comunità locale e sono di grande interesse agrario, economico, scientifico e ambientale in un perfetto connubio con la nobile arte del pugilato che è in continua ascesa anche grazie alla fattiva collaborazione sinergica di tutte le palestre riunite sotto l’egida dell’Unione Pugilistica della Provincia di Frosinone. Un convinto “ad maiora” e un grazie di cuore a tutti“.
Risultati dilettanti:
pesi medi Luca Pulcini b Davide Caringi; pesi leggeri Antonio Marinescu pari Giuseppe Ottati; pesi leggeri Claudio Simula b Bogdan Ianiga; pesi massimi Vittorio Amato b Riccardo Santangeli; pesi leggeri Vincenzo Forte b Francesco Bozzelli; pesi mediomassimi A. Endiani v per rsci Antonio Pezzella; pesi superleggeri Fabrizio Piroli pari Angelo Santilli; pesi mediomassimi Alessio Di Fiore b Hamed Gano.
Arbitri:
R. D’Erasmo, Marco Annibali, Luciano Leva e Giulio De Maldè
Cronometrista:
M. Verrillo
Medico di servizio:
Dott. Marco Cicconetti
Commissario di riunione:
Orfeo Mollicone

 

Lascia un Commento