Accadde oggi: 16 agosto 1957 Uber Bacilieri batte Antonio Crosia

Il 16 agosto 1957 due pugili emiliani si incontravano a Messina per il titolo italiano dei massimi. Uber Bacilieri, 34 anni, nativo di Copparo presso Ferrara, difendeva il titolo dal piacentino Antonio Crosia. I due si erano incontrati l’anno prima e Bacilieri aveva tolto il titolo a Crosia. Si trattava quindi di una rivincita. Bacilieri negli anni ’50 era stato per certi versi in Italia l’antagonista principale di Franco Cavicchi. A Messina il ferrarese condusse un match esemplare mantenendo una costante superiorità lungo l’arco delle 12 riprese su un Crosia poco preciso. Chi si aspettava un attacco deciso del piacentino rimase deluso e Bacilieri si rivelava superiore per temi tattici e per esperienza. Bacilieri a partire dalla VI ripresa aveva una fastidiosa ferita sulla fronte, che non frenava certo la sua maggiore intraprendenza. Il ferrarese svolse un sordo lavoro di demolizione con lunghi diretti al viso e ganci al corpo. Bacilieri per la sua serietà professionale e per la sua bravura fu spesso chiamato in Inghilterra ad affrontare i migliori pugili dell’epoca come Henry Cooper, Don Cockell e Joe Erskine. Fu anche strenuo avversario dello svedese Ingemar Johansson, futuro campione d’Europa e del mondo, dal quale fu sconfitto di stretta misura ai punti. Disputò ben 7 incontri valevoli per il titolo italiano (+ 4, – 1, =1).

Lascia un Commento