Accadde Oggi: 18/8/1966 Carlo Duran vs Fabio Bettini Italiano pesi medi

di Gabriele Fradeani

A San Remo, l’italo francese Fabio Bettini tenta per la quarta volta l’assalto al titolo italiano. Ci aveva già provato contro Bruno Visintin per il titolo dei superwelter il 22/3/63 al Palasport di Roma e perse ai punti poi passò a provare nei medi contro Nino Benvenuti il 30/07/64 a San Remo con analogo risultato, poi fu la volta di Bruno Santini a Prato il 21/01/66, compito sulla carta più facile, ma senza successo. Ora a San Remo tenta la carta Carlo Duran in questa sorta di inseguimento senza fine e di eterno secondo. Grande l’attesa per questo match anche da parte di Duran e del suo team perché cercavano una legittimazione per incontrare Nino Benvenuti europeo in palio.
Legittimazione più che meritata in quanto Fabio Bettini che, pure sconfitto nelle altre occasioni, aveva sempre terminato ai punti facendosi anche valere, contro l’italo argentino ha costretto i propri secondi a gettare la spugna alla decima ripresa.
Ma veniamo a quel match intenso e per certi versi drammatico. E’ partito bene Bettini che nelle prime tre riprese ha cercato di sorprendere il campione e ci è parzialmente riuscito sottoponendolo ad un corpo a corpo continuo in cui i suoi ganci hanno creato non pochi problemi all’avversario. Poi la migliore tecnica di Duran si è fatta largo e, dal quarto tempo, tutte le azioni dello sfidante hanno trovato puntuale il destro in diretto pronto a stopparle. Alla ottava ripresa con Duran ben saldo al comando, Bettini subiva il primo kd su un gancio sinistro al fegato giunto alla fine di una serie di colpi. Il gong evitava una sicura debacle che peraltro era solo rimandata. Al decimo tempo la conclusione: ancora uno scambio portato con lucidità e freddezza da Duran e dopo due ganci sinistri alla mascella Bettini è nuovamente al tappeto. Si rialza stoicamente ma ha lo sguardo perso e barcolla. Dall’angolo parte la spugna che evita saggiamente una punizione che a quel punto poteva risultare veramente pericolosa. Una cocente delusione per Bettini che nel prosieguo scenderà nuovamente di peso ma anche Livorno con Remo Golfarini gli dirà di no il 17/4/68. Coronerà il suo sogno in Francia a Caen il 4/10/69 con il titolo francese dei superwelter battendo Jean Baptiste Rolland.
Carlo Duran incontrerà l’anno successivo, il 17/11/67 a PalaRuffini di Torino lo spagnolo Louis Folledo e conquisterà il titolo europeo battendolo prima del limite.

Lascia un Commento