Accadde oggi: 9 settembre 1919 sul ring Erminio e Giuseppe Spalla

Il 9 settembre 1919 a Milano avvenne un fatto curioso. Spesso gli appassionati si son trovati a caldeggiare una sfida tra fratelli. Tanto per fare alcuni nomi ci viene da ricordare Aldo e Livio Minelli, Maurizio e Loris Stecca, Guido e Sandro Mazzinghi, Plinio e Bruno Scarabellin, e per finire abbastanza di recente qualcuno ricorda che per un periodo si parlò di una probabile sfida tra Wladimir e Vitali Klitschko. Logicamente tutto è rimasto nelle intenzioni come gossip pugilistico. Ma non fu così quel 9 settembre di quasi cent’anni fa. Perchè sul ring salirono due fratelli. Giuseppe ed Erminio Spalla, due massimi piemontesi salirono sul ring per quello che venne considerato una esibizione, anche se a conti fatti all’epoca erano incontri mascherati. I due si esibirono sulle 5 riprese e il risultato di parità fu un pro forma. Su molti record apparvero i match di esibizione, su molti altri non furono trascritti Giuseppe Spalla all’epoca aveva 23 anni e si fregiava già dopo un match ufficiale della cintura di campione italiano. Dall’altra parte Erminio Spalla, più giovane di un anno, aveva già svolto una discreta attività vincendo in America un Torneo delle Forze Inter-alleate.

La storia dei due seguì un percorso diverso. Erminio Spalla sarà il primo italiano a conquistare il Titolo Europeo, fatto che avvenne il 20 maggio 1923 battendo ai punti in 20 riprese l’olandese Piet Van der Veer. La carriera di Giuseppe non fu brillante come quella del fratello e non andò oltre il titolo italiano.

Lascia un Commento