Terence Crawford vince prima del limite quasi allo scadere

Terence Crawford (+ 34, 25 per ko) ha conservato il mondiale WBO dei welter conquistato contro Jeff Horn, ma la sua difesa ha messo in luce qualche difficoltà in più e forse qualche crepa nascosta. Parlando dello sconfitto invece il discorso si capovolge perchè Josè Benavidez jr per certi versi è apparso più forte del previsto e visto l’età il tempo sembra lavorare a suo favore. Intendiamoci bene la vittoria di Crawford è al di fuori di ogni discussione, quando l’arbitro, Celestino Ruiz, ha interrotto il match a 18” dalla fine, le sorti per Benevidez erano ampiamente compromesse come testimoniano i punteggi fin lì stilati (110-99, 108-101, 107-102). Qualcuno criticava la decisione arbitrale se non altro per concedere l’onore delle armi al californiano che nelle scommesse era arrivato a essere sfavorito addirittura per 25 a 1. Ma non la pensavano così le 14mila persone presenti al CHI Health Center di Omaha venuti ad applaudire il loro concittadino e fare con lui grande festa. Nella parte iniziale del match Benavidez jr. con il suo maggiore allungo ha creato qualche grattacapo al campione, arrivando a segno duramente in più di un’occasione, poi con il passare dei minuti e delle riprese veniva inquadrato da “Bud”. Mentre Crawford aveva radiografato la soluzione, Benavidez jr non sapeva trovare le contromisure con una boxe un  po’ statica e attendistica. Per due giudici Benavidez aveva vinto due o tre round, ma poi era rimasto troppo indietro e quando nel 12° round ha cercato di forzare i tempi è stato il campione ha dimostrare il suo valore, uscendo da una pericolosa situazione all’angolo e piazzando un montante destro che inviava lo sfidante al tappeto. Dopo il conteggio Crawford si scagliava contro l’avversario e lo scaraventava contro le corde,  a questo punto l’arbitro non ci pensava due volte a fermare l’incontro, ma Benavidez più che scosso sembrava stremato.

Alla fine del match i due pugili al contrario della vigilia si complimentavano l’un l’altro. Crawford come gli è capitato in altre occasioni non ha entusiasmato. Indubbiamente lui, ex peso leggero, sembra aver perso qualcosa nei welter di fronte a gente più forte fisicamente. Resta il fatto che sia campione ed ancora imbattuto, ma prima o poi dovrà incontrare i migliori. Il primo della lista dovrebbe essere Errol Spence jr.. Questo sarà il suo esame di maturità nella nuova categoria.

Lascia un Commento