A Tolentino le selezioni Marche-Umbria per i campionati nazionali elite

Tolentino 27-28/10/2018
Poco il pubblico, pochi i pugili, matches equilibrati e molto contrastati, pronostici della vigilia tutti rispettati senza alcun nome nuovo da evidenziare, decisamente buona l’organizzazione. Al proposito va segnalato l’impegno organizzativo della Nike di Fermo, guidata dal Presidente Luciano Romanella, che in pratica sostiene da sola l’attività delle Marche. Queste in sintesi le selezioni regionali Marche vs Umbria dei campionati nazionali elite.
Tre gli elementi di caratura nazionale, per lo meno a nostro parere, emersi in queste selezioni, di cui peraltro ci si aspettava il successo: il 64 kg Charlemagne Metonyekpon della B.C.Castelfidardo, il 75 kg Diego Vergoni del Boxing Club Pesaro e l’81 kg umbro Amin Ettesami.
Ma veniamo categoria per categoria, ai vincitori di queste selezioni.
Nei 56 kg nulla da segnalare in quanto è passato senza colpo ferire Mattia Occhinero della Upa di Ancona.
Nei 60 kg il titolo è andato ad Ario Guerra della Pugilistica Ferretrana. Ha regolato in semifinale Riccardo Terruccidoro del B.C.Castelfidardo ed in finale Karimi Ali della Pugilistica Dorica non senza difficoltà. Soprattutto in quest’ultimo match ha dovuto dare fondo a tutte le energie per uscire vincitore di un soffio. Un buon elemento sicuramente dotato di precisione e senso tattico: vedremo come si comporterà ai nazionali.
Nei 64 kg Charlemagne Metonyekpon della B.C.Castelfidardo ha superato Maski Yassine della Audax di Fano: Il ragazzo, pur non al meglio nell’occasione, ha evidenziato quelle doti che lo scorso anno lo hanno condotto in finale nazionale: velocità nelle braccia, potenza e colpo d’occhio. E’ sicuramente uno dei due elementi su cui le Marche puntano per le finali nazionali. Maski si è comportato molto bene ma nulla ha potuto per sbarrargli il passo.
Nei 69 kg Alessandro Baldoni della Upa di Ancona ha regolato in semifinale Ermiland Perpepaj del B.C.Castelfidardo ed in finale l’umbro Francesco Tomarelli. Due matches equilibrati in cui ha dovuto dare il meglio di se stesso. Anche lui è un bon elemento dotato di buona tecnica e con un notevole allungo, che aspettiamo di vedere all’opera ai nazionali.
Nei 75 kg Diego Vergoni del Boxing Club di Pesaro ha superato senza difficoltà Andrea Dell’Olio della Boxe Kaflot e si è dimostrato l’altro uomo di punta su cui le Marche contano per giungere a zona medaglia alle finali nazionali. Vergoni è imbattuto nell’anno e vanta numerosi successi nazionali fra cui il Guanto d’Oro ed il titolo Universitari.
Negli 81 kg l’umbro Amin Ettesami ha regolato nell’ordine Alessio Secchiaroli della Upa e Eros Seghetti della Pug. Ascoli. Senza nulla togliere alle sue qualità dobbiamo peraltro dire che ha condotto molto bene il primo combattimento ma nel secondo noi avremmo preferito Seghetti. Un match molto rissoso in cui il marchigiano ha annullato il vantaggio tecnico e di allungo dell’umbro e gli ha imposto la lotta alla cortissima distanza. Il match è terminato sulla stessa linea ma, a nostro modo di vedere, il titolo per quanto detto lo avrebbe meritato Seghetti.
Ufficiali di Servizio: Alberto Lupi, Sauro Di Clementi Alessandro Renzini, Paolo Ruggeri; Commissari di Riunione: Mario Guerrieri, Oreste Mariani; Commissione Ordinatrice: Nazzareno Mela. Gabriele Fradeani; Medici di bordo ring: Roberto Bruscoli, Erminio Marinelli.
I risultati
Kg 56: Occhinero Mattia
Kg 64: Metonyekpon Charlemagne (B.C.Castelfidardo) b. Maski Yassine (Audax)
Kg 60: Karimi Ali ( Dorica) b. Terruccidoro Riccardo (B.C. Castelfidardo); Guerra Ario (Pug. Feretrana) b. Di Rocco Angelo ( Global Gym Uno); Guerra b. Karimi
Kg 69: Baldoni Alessandro (Upa) b. Perpepaj Ermiland (B.C.Castelfidardo); Baldoni b. Tomarelli Francesco (Boxe Foligno)
Kg 75: Dell’Olio Andrea (Kaflot) b. Rossi Elia (Pug. Ascoli); Vergoni Diego (Pug. Pesaro) b. Dell’Olio
Kg 81: Ettesami Amin (Sport Boxe) b. Secchiaroli Alessio (Upa); Ettesami b. Seghetti Eros (Pug.Ascoli) .
GF
Nelle foto il 75 kg Diego Vergoni del Boxing Club Pesaro con il suo maestro Antonio Raspugli ed il 64 kg Charlemagne Metonyekpon con i suoi maestri Marra e Gabbanelli.

Lascia un Commento