Accadde oggi: 30 ottobre 1961 Tommaso Truppi batte Renato Bianchini

Il 30 ottobre 1961 sul ring di Modena Tommaso Truppi affronta l’esperto Renato Bianchini. Il medio modenese proviene da una brillante carriera tra i dilettanti e a più riprese è stato strenuo avversario di Bossi, Benvenuti e Mazzinghi. Truppi si metteva in luce anche da pro superando dopo pochi match gente di un certo valore come Gino Rossi e Angelo Brisci. Accettava quindi di battersi con il solido Bianchini per mettere una base solida  ad una sfida valevole per il titolo. Alla presenza di circa 3000 persone Truppi mise in evidenza tutta la sua classe. Bianchini, atleta duro che non aveva mai subito una sconfitta prima del limite, riuscì a vincere solo il III round, mentre a partire dal IV round la differenza tra i due divenne sempre più evidente. Truppi rientrava e colpiva di rimessa con facilità. IL suo lavoro al corpo pian piano minava la resistenza dell’ avversario. Alla nona ripresa l’epilogo. Bianchini stretto all’angolo accusava e e piegava le ginocchia, l’arbitro contava fino al nove, ma poi vedendo che il toscano non era in condizioni di continuare fermava il match. Truppi nel proseguimento della sua carriera ottenne risultati importanti come il pari con Garbelli e con Duran, ma le sfide valevoli per il titolo italiano trovarono semaforo rosso con gente del calibro di Benvenuti e dello stesso Duran.

Lascia un Commento