Accadde oggi: 21 novembre 1945 Primo Carnera battuto da Luigi Musina

Il 21 novembre 1945 Primo Carnera dopo un lungo periodo, anche a causa della guerra, fa il suo rientro sul ring a Milano. Viene da due successi prima del limite contro mezze figure. Quindi è ingaggiato per affrontare un atleta di valore come Luigi Musina, ex campione europeo dei mediomassimi, che era “traslocato” nei massimi. Certo parliamo di un Carnera nella parabola discendente con i suoi 39 anni e soprattutto dopo aver subito qualche anno prima l’asportazione di un rene. Fisicamente il pugile di Sequals è ancora imponente, ma il suo tallone d’Achille è soprattutto la lentezza, accentuata dall’età e dalle traversie. Dall’altra parte c’è Luigi Musina, un goriziano nel pieno della forma coi suoi 27 anni. Tra i due ci sono circa 30kg di differenza di peso, ma per l’aitante Musina non è un problema, perchè Carnera è l’ombra del grande campione. Milano impazzisce per lui e al Teatro Nazionale ci sono circa 6.000 spettatori, ma altrettanti sono fuori alla disperata ricerca con tafferugli del biglietto per poter entrare. Il derby friulano terminò purtroppo secondo la logica e già nel primo round Carnera finì due volte al tappeto. Un po’ grazie al mestiere il gigante di Sequals resiste fino al VII round, quando dal suo angolo vola la spugna. I due s’incontreranno altre due volte e in entrambe le occasioni Musina si confermerà nettamente superiore vincendo ai punti sulle 8 riprese. Saranno questi gli ultimi tre incontri della carriera di Carnera, mentre Musina, uno dei più grandi mediomassimi di sempre, conquisterà il titolo italiano dei massimi, che però perderà subito nella rivincita con Duilio Spagnolo.

Lascia un Commento