A Montecarlo Khalid Yafai vince, ma viene fischiato

Khalid  Yafai (+ 25, 15 per ko) alla Salle Medicin del Casinò di Montecarlo ha conservato il mondiale dei supermosca WBA battendo ai punti Israel Gonzalez (+ 23, 10 per ko, -3). Una vittoria netta la sua, non apprezzata dal pubblico nonostante il verdetto unanime di 117-111, 116-112 e 116-112. La verità per chi ha visto il match è un’altra cosa. Yafai che aveva entusiasmato nella difesa precedente contro David Carmona, stavolta è apparso l’ombra del pugile visto in quell’occasione, probabilmente debilitato per rientrare nei limiti di peso. Che Gonzalez fosse un buon avversario si sapeva, ma nessuno immaginava che al tirar delle somme tenesse in scacco con la sua aggressività il campione per buona parte del match. E neanche il buon finale di Yafai poteva ribaltare la situazione che sembrava a lui sfavorevole. Una giornata di scarsa vena può capitare, ma la Matchroom che punta molto su di lui forse farebbe bene ad accantonare per il momento la sfida con un altro Gonzalez, il più celebre Roman, ex campione del mondo.

Negli altri incontri della riunione la medaglia d’oro olimpica del 2016  Daniyar Yeleussinov (+5, 3 per ko) ha distrutto il welter Marcos Mojica (+ 16, 12 per ko, -3,= 2) per kot al 3° round. Non è andata decisamente bene al mediomassimo Frank Buglioni, fermato per ferita al V round contro l’imbattuto Fanlong Meng in un match già molto compromesso

Lascia un Commento