Accadde oggi: 2/12/63 Mazzinghi vs Dupas mondiale WBA WBC superwelter

di Gabriele Fradeani

Sul ring del Sydney Stadium di Sydney Sandro Mazzinghi concede la rivincita allo statunitense Ralph Dupas che aveva precedentemente battuto prima del limite al Velodromo Vigorelli di Milano conquistando la corona mondiale. Anche in Australia, davanti ad un pubblico di connazionali giunti da ogni parte per acclamare il loro corregionale il campione mantiene il titolo battendo Dupas al termine di un durissimo combattimento risolto prima del limite alla tredicesima ripresa. Il primo round è per lo sfidante che si tiene a distanza utilizzando il jab sinistro e spostando gli attacchi di Mazzinghi. Nella seconda tornata l’italiano accelera e piazza un paio di montanti chiaramente sentiti. Nella terza e nella quarta Dupas si mantiene alla larga e riesce a contenere l’aggressività dell’avversario. Nella quinta Mazzinghi riesce ad agganciare l’avversario e lo costringe ad un duro lavoro al corpo. Nella sesta ripresa Dupas si proietta in avanti con la testa e Mazzinghi si spacca e lo Stadium ammutolisce temendo lo stop. L’arbitro Vic Patrick lo ammonisce ma non lo squalifica ed il match continua. Nella settima il campione appare a disagio per l’handicap anche se cerca di rispondere rabbiosamente. Alla fine della ottava Mazzinghi si lancia in avanti e lo statunitense, costretto a scambiare, comincia a vedere le streghe. Nella nona e nella decima l’italiano appare completamente rinfrancato e la ferita non sanguina più; i suoi attacchi si fanno sempre più serrati e Dupas sembra a corto di energie. Nell’undicesimo tempo è lo sfidante ad imporre gli scambi ma ci si rende conto che è un disperato tentativo di risalire la corrente. Nel dodicesimo Mazzinghi sente la vittoria vicina e martella un Dupas che non ha più molto da spendere. Nella tredicesima l’epilogo: dopo una lunga serie di colpi al corpo ed al volto lo sfidante crolla al tappeto, dopo il conteggio ancora una serie di colpi ed ancora un kd disastroso. Dupas con grande coraggio si rialza ma è nuovamente investito da un poderoso destro e l’arbitro Vic Patrick senza contarlo lo rimanda all’angolo decretando la vittoria di Mazzinghi che così mantiene la corona fra il tripudio di tutti gli italiani d’Australia.

Lascia un Commento