Accadde oggi: 6 dicembre 1961 Ray Nobile batte Renato Giacchè

Il 6 ottobre 1961 a Roma si svolgeva il solito appuntamento del venerdì con la grande boxe al Palasport. Nel programma c’erano Duilio Loi, Fortunato Manca, Ottavio Panunzi e anche Raimondo Nobile. Di quest’ultimo c’erano da accertare le condizioni fisiche dopo la dura sconfitta subito qualche mese prima a Roma allo Stadio Flaminio contro l’inglese Dave Charnley per il titolo europeo dei leggeri. Sul ring doveva vedersela con Renato Giacchè, un avversario pericoloso per la sua boxe aggressiva e per la discreta potenza. Qualcuno criticò questa scelta, ritenendola un po’ azzardata soprattutto dopo un match duro come quello contro l’inglese. Nobile dissipò tutti i dubbi e si presentò in buone condizioni di forma. Anzi per certi versi rischiò pure accettando lo scambio contro un avversario più potente. Ray disputò un ottimo match mandando spesso a vuoto i ganci, specialità del pugile romano. Al termine del match il pubblico applaudì soddisfatto per la prova dei due pugili. Per Nobile vittorioso il match rappresentò una spinta per andare avanti, anche se il bolognese dava l’idea ormai di aver dato il meglio. Le sue sfide con Davey Moore, Giordano Campari, Gracieux Lamperti e Altidoro Polidori rimarrano “pagine” importanti nella storia della nostra boxe. Renato Giacchè, beniamino del pubblico romano, avrà la sua chance tricolore, ma contro Mario Vecchiatto all’epoca c’era poco da fare.

Lascia un Commento