Domani sera Saul Alvarez cerca il tris con Rocky Fielding

Domani sera al Madison Square Garden Saul Alvarez (+ 50, 34 per ko, = 2, – 1) cercherà di conquistare il suo terzo titolo mondiale affrontando il campione dei supermedi WBA Rocky Fielding (+ 27, 15 per ko, – 1). Come si ricorderà Fielding è diventato campione vincendo a sorpresa su Tyron Zeuge, che ricordiamo vincitore di De Carolis. Il match si svolse in Germania e per il giovane tedesco fu una vera e propria punizione. Nessuno avrebbe scommesso su un atleta battuto in un sol round di fronte a Callum Smith per il titolo inglese. Ma la boxe a volte scopre il valore di un pugile strada facendo. “Canelo” Alvarez è di certo l’uomo del momento dopo la sua vittoria sull’imbattuto Golovkin, il kazako considerato imbattibile. Il messicano forse non avendo altri stimoli sul momento fa una visita in una categoria che sulla carta non gli si addice fisicamente. Qualcuno dice che Fielding è l’anello debole delle sigle dei supermedi, ma il messicano non sottovaluta il suo prossimo avversario, che per certi versi è tutto da scoprire. Il match tra Alvarez e Fielding è stato propagandato in forma quasi anonima, visto che i più quotati sembrano per il momento prediligere la categoria dei medi. Una vittoria di Canelo potrebbe ridestarne vivacità con nuovi sbocchi interessanti. Fielding dal canto suo cercherà di sfruttare al massimo la sua altezza fuori del comune anche se Alvarez non è pugile facile da colpire al volto. Fielding cercherà di creare una barriera con il suo maggiore allungo, mentre il suo avversario lo terrà sotto pressione per tutto l’incontro. Un match da seguire con interesse e curiosità anche se il pronostico ha il suo punto fermo nel messicano.

Lascia un Commento