Accadde oggi: 6 febbraio 1954 Ernesto Formenti batte Gianni Paini

Il 6 febbraio 1954 nella stessa riunione a Milano in cui Duilio Loi diventava campione d’Europa dei leggeri, combatteva pure Ernesto Formenti. Il pugile di Seregno tra l’altro medaglia d’oro alle Olimpiadi di Londra del 1948 era accreditato al suo esordio tra i pro come l’avversario più temibile per Duilio Loi. I due s’incontrarono nel 1953 e in entrambi i casi vinse il triestino prima del limite. Formenti che aveva una classe eccezionale aveva il suo tallone di Achille nella fragilità della mascella come dimostrò in precedenza contro il picchiatore romano Alvaro Cerasani. Quel giorno a Milano affrontava sulle 8 riprese Gianni Paini, pugile di Cremona, considerato per tutti un brutto cliente avendo incontrato i più forti leggeri e welter dell’epoca. Formenti vinse dall’alto di una classe superiore contro un avversario generoso, ma non fu brillante come in altre situazioni, quelle due sconfitte in qualche maniera avevano intaccato il suo orgoglio, la sua sicurezza. Paini ce la mise tutta per sovvertire il pronostico che lo vedeva sconfitto, ma Formenti era pugile tecnicamente superiore e tutto sommato perdere ai punti contro un simile campione era una nota di merito. L’illusione che Formenti potesse ritornare quello di prima si spense subito nonostante poco dopo nello stesso anno riuscì a superare una giovane promessa di nome Giancarlo Garbelli.

Lascia un Commento