Accadde oggi: 21 febbraio 1964 Salvatore Burruni batte Brian Cartwright

Il 21 febbraio 1964 Salvatore Burruni tornava sul ring del Palazzetto romano a grande richiesta. L’organizzatore Eduino Zucchet lo ripresenteva consapevole che il sardo avrebbe fatto il pienone. L’avversario scelto era il gallese Brian Cartwright. In giro c’era un po’ di apprensione, perchè il match era al limite dei gallo e dopo due mesi avrebbe dovuto affrontare Walter McGowan per l’europeo dei mosca. Tore era un guerriero e questi calcoli non erano nel suo DNA. Resta il fatto che Cartwright era un avversario molto insidioso come aveva fatto intendere un paio d’anni prima contro Piero Rollo. Il gallese, molto alto per la sua categoria, aveva un allungo smisurato e oltrettutto il suo diretto sinistro spezzava in molte occasioni gli attacchi di Burruni, dulcis in fundo  portava di tanto in tanto un tempestivo gancio destro, spesso a segno. Burruni incassava tutto con facilità e il suo lavoro al corpo produceva i frutti soprattutto nella parte finale dove il sardo appariva sorprendentemene fresco. Il match si rivelerà un buon test in vista di Mc Gowan, che verrà sconfitto dal nostro campione.

Lascia un Commento