Accadde oggi: 4 marzo 1961 esordio di Sandro Lopopolo e Carmelo Bossi

Il 4 marzo 1961 sul ring del Palasport milanese facevano il loro esordio gli olimpionici Sandro Lopopolo e Carmelo Bossi. A disputare il match clou erano stati chiamati Giancarlo Garbelli e Giordano Campari, opposti a Yama Bahama e a Gene Gresham. Per i due esordienti il manager Steve Klaus volle andare sul velluto per rompere il ghiaccio. Lopopolo venne opposto a Bernardo Favia, che salì sul ring impaurito dal dover contrastare niente di meno che una medaglia d’argento, il match durò appena due round e fu interrotto dall’arbitro visto il divario tra i due. Nell’altro match Bossi affrontò Isidoro Princic, che aveva ottenuto 5 vittorie su  6 incontri. Anche il match di Bossi durò appena due round, perchè Princip fece di tutto per farsi squalificare. Il pubblico milanese fu un po’ freddo per questo esordio “alla camomilla”, non poteva certo prevedere che oltre all’ esordio di due medaglie d’argento aveva preso visione di due futuri campioni del mondo: Sandro Lopopolo conquisterà il mondiale dei superleggeri a Roma il 29 aprile 1966 battendo il venezuelano Carlos Hernandez, Carmelo Bossi conquisterà il mondiale il 9 luglio 1970 a Monza superando l’americano Freddie Little. Due medaglie d’argento a Roma, due mancini, due milanesi, lo stesso giorno d’esordio, ovvero coincidenze che diventano la storia nella storia.

Lascia un Commento