Accadde oggi: 17 marzo 1962 Franco Cavicchi batte Rocco Mazzola

Il 17 marzo 1962 al Palasport di Bologna Franco Cavicchi alla bella età di 34 anni si rigiocava la carta del titolo italiano dei massimi contro Rocco Mazzola, che era il detentore. I due si erano già incontrati e Mazzola conservò il titolo con pareggio accompagnato da qualche polemica. Stavolta sul ring bolognese si presentò un Cavicchi determinato e consapevole sul da farsi. Il gigante di Pieve di Cento disputò un match notevole dal punto di vista tattico. L’inizio era prudente, anche se in qualche occasione il destro dell’emiliano teneva in allarme l’avversario. Cavicchi concentrò il massimo sforzo nella parte centrale, sia pure senza cercare il risultato clamoroso. Nella settima ripresa Mazzola accusava a più riprese il destro di “Checco”, applausi del pubblico per un destro scattante che centrava il volto dell’avversario. Nel X e XI round Cavicchi riprendeva fiato senza perdere eccessivo terreno, ma nell’ultimo round accettava lo scambio duro con Mazzola, facendolo addirittura accusare negli ultimi secondi. Vittoria indiscutibile. Cavicchi tornava campione dopo quasi otto anni. Una gran bella soddisfazione per l’ex campione europeo, che abbandonerà il ring un anno dopo per dedicarsi al suo podere. Per Mazzola invece il match di Bologna sarà l’ultimo, la fragilità delle sue mani lo farà decidere per l’addio e avrà modo anche lui di dedicarsi ai suoi terreni. Due campioni, due agricoltori.

Lascia un Commento