UBM 1948: Grande successo a Mestre per il 18° Memorial Gianluigi Levorato

di Luciano Favaro

Verrebbe da dire “buona la prima”, infatti domenica 17c.m. È incominciata ufficialmente, la stagione pugilistica 2019 della ASD Union Boxe Mestre 1948/Since 1932; con “l’8°Memorial Gianluigi Levorato”. Nel Palazzetto dello Sport comunale di Mestre, Davide Ancilotto, presenti oltre 250 persone, alle 16 in punto prendeva avvio il Memorial, alla presenza della moglie Silvana e dei figli Lodovico e Alvise. Il Commissario della riunione era  Gemma Della Vedova,coadiuvata dalla quaterna Arbitrale composta da: Gian Antonio Canzian, Alberto De Carli,Stelvio Boaretto e Sara Brusaferro. Medico a bordo ring: dott. Bruno Fabrizio Munari.

Sono 9 i pugili di casa; gli ospiti erano: 1 team new atlethic rovereto; 1 boxe treviso; 1 boxe cavarzere; 1 boxe cavarzere 1 pugilato trissino; 2 boxe stavia; 3 vr. Boxing fighters.

Negli undici match disputati, il livello tecnico agonistico generale è stato decisamente buono, da parte di tutti i pugili saliti su quadrato, pur essendo solo all’inizio della stagione pugilistica.

I verdetti sono stati in sintonia, anche se c’era qualche sfumatura di merito che andava premiata.

Poi, ci sono state delle positive novità in casa UBM 1948, alcune conferme, che fanno ben sperare per il pugilato Veneto. Alcuni spunti che si sono notati sono stati: il percorso vincente del giovane Lorenzo Barisn; in continua crescita.

La novità del ritorno all’agonismo dopo 9 anni, ritirata perché impegnata a fare la mamma, di Federica Marangoni, una beniamina di casa che ha fatto vedere la grinta e la volontà e il carattere di una vera combattente. Dimostrando che malgrado gli anni passati la classe e i fondamentali non si dimenticano, così come la voglia di vincere.

Un po’ di perplessità tra tutti i presenti hanno fatto i 5 pareggi su undici incontri, che non vanno giudicati come poca qualità degli incontri, anzi, come un livello molto alto di non facile interpretazione. Ma il “pubblico che non vota”, non era convinto di talune decisioni. Come quelle che hanno coinvolto Mabuti vs. Agrò…Schrauler vs. Travaglini…Querci della Rovere vs. Guarnieri…Frezza vs. Bernatskyy. Ma quello che più ha entusiasmato è stato il match tra Cilia vs. Quinto, di grande intensità agonistica e coinvolgente,  davvero rara di questi tempi. Come entusiasmante è stato il match tra Olenicov vs. Santacroce, buona tecnica e intensità…ma li eravamo nel”professionismo.

Positivo il giudizio sulla riunione del Tecnico della società, Adriano Favaro e del suo Staff: Mason Moreno, Malipiero Turiacco Monica, Favaro Alberto, Favaro Federico, Paggiarin Luca, Bettiol Gian Marco, Bragato Matteo.

RISULTATI

Coccozza Maurizio vs. Sanches Rinol/ v.p.

Pio Spina Luca vs. Barison Lorenzo/ v.p.

Mazzetti Aurora vs. Marangoni Federica/ v.p.

Agro Simone vs. Mabuti Marcelino Liobe Rob/ pari

Zambon Fabio vs. Giandomenico Davide/ v.p.

Tagliavini Duccio vs. Schraulek Gianmarco/ pari

Guarnieri Gianmaria vs.Querci Della Rovere Andrea/ pari

Quinto Stefano vs. Cilia”cippo”Alberto/ pari

Santacroce Francesco vs. Olenicov Roman/ v.p.

Bernatskyy Denis vs. Frezza Aligi/ pari

 

Nelle foto il presidente regionale del Veneto Cazzagon Luigino, Olenicov Roman, Marangoni Federica con i tecnici Favaro Adriano e Monica Malipiero (turismo), Acilia Alberto, la squadra…

 

Lascia un Commento