Accadde oggi: 13 aprile 1955 Emilio Marconi batte Luigi Valentini

Il 13 aprile 1955 il Teatro degli Industri di Grosseto non aveva più posti liberi…neanche in piedi per vedere in azione il beniamino Emilio Marconi coronare il suo sogno di diventare campione italiano dei welter. Il grossetano, libero da problemi di peso, finalmente poteva dimostrare il suo grande valore, per certi versi rimasto in ombra tra i leggeri dove dominavano Duilio Loi e Bruno Visintin. Avversario della serata era Luigi Valentini, “Gigione” come veniva chiamato  dai romani, pugile di grande esperienza, ex campione nazionale, ma soprattutto dotato di un destro pungente con il quale aveva risolto numerosi match prima del limite. Dopo una prima ripresa di studio fu subito evidente che quella sera Marconi ce l’avrebbe fatta. Il romano in difficoltà di fronte alla superiore tecnica di Marconi abbondava in scorrettezze e ostruzionismo per frenare l’ascesa del pugile di casa. Non fu un bel match, ma non per colpa di Marconi che in pratica dominò. A Valentini rimase come soddisfazione il fatto di essere arrivato a sentire l’ultimo gong. Una vittoria importante per il grossetano, l’inizio di un’escalation che lo porterà l’anno dopo alla conquista del titolo europeo contro il francese Idrissa Dione.

Lascia un Commento