Accadde oggi: 18 aprile 1969 Luigi Patruno batte Mario Lamagna per ferita

Il 18 aprile 1969 non fu certo un giorno fortunato per Mario Lamagna. Il pugile napoletano si batteva per il titolo dei medi nella sua città affrontando Luigi Patruno, un aostano di origine ligure. Il match si svolse al Palazzetto dello Sport alla presenza di circa 5000 spettatori, che facevano logicamente il tifo per Lamagna. Il match durò circa 10’ perché alla terza ripresa durante un corpo a corpo Patruno involontariamente con una testata spaccò il sopracciglio destro dell’avversario, l’arbitro chiamò subito il medico che diede parere negativo per il proseguimento. Il verdetto per ferita scatenò un pandemonio e ci vollero le Forze dell’ordine per placare gli animi. Dopo una prima ripresa di studio nella seconda il ligure attaccò a tutto spiano. Nel III round il napoletano scatenò la controffensiva con precisi diretti, poi l’epilogo imprevisto. Per Lamagna era il terzo tentativo per il titolo avendo perso con Carlo Duran e con Remo Golfarini, anche qui per ferita. Il napoletano comunque otterrà la sua chance un anno dopo proprio con Patruno e stavolta si prenderà la rivincita e conquisterà il Titolo.

Lascia un Commento