Accadde oggi: 9 maggio 1958 Letterio Petilli batte Max Murphy

Il 9 maggio 1958 Letterio Petilli disputava il terzo incontro in terra australiana. Il peso gallo del trentino si presentava con una vittoria e una sconfitta subita da Russell Sands, pugile che combatteva tra i piuma e i leggeri. Stavolta l’italiano affrontava allo Stadio di Melbourne Max Murphy, una giovane promessa che godeva i favori del pronostico. Ma Petilli aveva fatto tesoro del match precedente  e cominciò subito ad attaccare costringendo l’avversario a colpire di rimessa con scarso rilievo, visto che il nostro riusciva sempre ad accorciare la distanza dove la sua maggiore esperienza aveva buon gioco. Alla fine delle 12 riprese non c’era alcun dubbio, stavolta, su chi avesse vinto e l’arbitro alzava il braccio di Petilli tra l’entusiasmo degli italiani presenti tra i 10mila spettatori. Murphy in seguito dimostrerà tutto il suo valore diventando campione australiano dei piuma. Petilli disputerà altri due matches nella terra dei canguri vincendoli. Il suo rientro in patria non fu altrettanto fortunato incassando tre sconfitte. Come a dire “nemo propheta in patria”. Fu comunque un buon peso gallo-piuma che incontrò i migliori della sua epoca con un record di 44 vittorie, 17 sconfitte e 14 pari in 11 anni di professionismo.

Lascia un Commento