Il successo del IV Trofeo Città di Conversano

Domenica 23 giugno si è svolta la quarta edizione del trofeo città di Conversano, nato dalla co-organizzazione tra la società pugilistica tarantina Quero-Chiloiro e la Eventi Sportivi Conversano del tecnico Paolo Pignataro. Il ring, montato al centro del bellissimo anfiteatro del centro storico di Conversano, si è circondato di numerosi spettatori che gremivano gli spalti e che hanno partecipato calorosamente alla manifestazione, sostenendo gli atleti provenienti dalla Puglia e dalla Campania.

L’evento è stato ripreso in diretta streaming da Antenna Sud e si è diviso in due fasi: dalle 17 si è svolto il torneo di light boxe regionale valevole come qualificazione al campionato nazionale Gym Boxe 2019 che si terrà a Lido di Fermo nel giornate del 29 e 30 giugno, alle ore 21 sono iniziati gli undici match di boxe dilettantistica in programma, cinque dei quali hanno visto come protagonisti gli atleti della Quero-Chiloiro Taranto, con il risultato di due vittorie, due pareggi e una sconfitta.

Tra i match più belli della serata è da annoverare sicuramente quello dell’élite 75 kg Giovanni Rossetti, che con i suoi 25 match ha vinto contro i 64 match dell’esperto Francesco Carella della Taralli Foggia. Pugilato tecnico, azioni secche e decise quelle del tarantino, al punto da neutralizzare quasi del tutto il bravo e già campione italiano pugile foggiano. Rossetti aggiorna il suo score a 20 vittorie e 6 sconfitte.

La seconda vittoria è nella categoria youth 69 kg di Domenico Pistilli, al suo secondo match, che ha vinto per RSC alla seconda ripresa su Andrea Dalessandro della Verdiani Boxe Monopoli, imponendosi da subito all’attacco e decretando il KO tecnico al terzo conteggio da parte dell’arbitro. Due pareggi “stretti” per i pugili tarantini Maffei e D’Alconzo, che sicuramente avrebbero dovuto mostrare qualcosa in più per essere premiati dai giudici. Negli élite 60 kg Domenico Maffei (20 vittorie, 5 pareggi e 8 sconfitte) ha pareggiato contro Mauro De Ruvo della Olympic Planet di Salerno, entrambi con un pugilato molto simile di attacco a corta distanza. Invece, nella categoria youth 60 kg Elio D’Alconzo (25 vittorie, 4 pareggi e 8 sconfitte) ha pareggiato nel bel match contro Simone Lo Campo della Taralli Foggia; il pugile foggiano ha fatto continuo pressing sull’atleta tarantino che ha risposto nel contrattacco con colpi più precisi e incisivi. Serata “no” per Pasquale Dicuonzo, élite 60 kg che è stato superato da Luigi Marchitelli della Eventi Sportivi Conversano. I pugili tarantini sono stati seguiti all’angolo tecnico dal maestro Cataldo Quero e dai tecnici Cosimo Quero e Giuseppe Fico.

Tra i match più intensi della manifestazione, negli élite 69 kg Stefano D’Auria della Pugilistica Castellano Mottola, la società dei tecnici Francesco e Giandomenico Castellano, nel suo primo match senza caschetto ha battuto il bravo Teodoro  Galluzzo della Rodio Brindisi, confermandosi come uno dei giovani talenti che crescono nel contesto jonico.

Lascia un Commento