Grande successo a Reggio Emilia per il Memorial Bondavalli

REGGIO EMILIA. Sabato sera i giovani guerrieri reggiani della Boxe Tricolore Olmedo hanno onorato al meglio il ricordo e lo spirito del campionissimo Gino Bondavalli, mettendo sul ring allestito nella splendida cornice di piazza San Prospero una grande voglia di vincere e ottenendo un ottimo bottino sportivo di sei vittorie e due pareggi. Il ‘Memorial Bondavalli’, organizzato per la 22esima volta dal promoter Sergio Cavallari, ha ottenuto anche un ottimo successo di pubblico, con la storica piazza gremita di spettatori che hanno seguito col fiato sospeso tutte le otto sfide dilettantistiche in programma.

In apertura negli youth 60kg Giacomo Giannotti e Tommaso Lodi di Serio hanno dato vita ad una serrata battaglia finita con un giusto verdetto di pareggio; negli youth 69kg un miglioratissimo Ahmed Thon ha vinto ai punti il derby della via Emilia contro il parmense Matteo Dieci, il quale ha subito anche un conteggio.

Negli youth 64kg Karim ‘Iceman’ Ayman ha battuto ai punti l’aggressivo milanese Gianluca Merone, tenuto a bada grazie alla mobilità di gambe e ad un’ottima scelta di tempo; la campionessa italiana elite II serie 60kg Rajaa Al Jamali ha inflitto un conteggio e sconfitto ai punti l’esperta veneta Anna Pimazzoni, ed è stata poi premiata dal direttore sportivo Luca Quintavalli.

L’ottimo peso massimo Alfred Commey, 17enne, ha mantenuto l’imbattibilità sconfiggendo il 28enne Elia Righi, mostrando ancora una volta di essere dotato di un raro talento naturale; negli elite 75kg il rientrante Lorenzo Gambarelli ha fornito un’incoraggiante prestazione, senza mai prendere un colpo, battendo ai punti Xhelal Tata di Musella.

Negli elite 75kg bella ed applaudita battaglia, finita in pareggio, tra Ivan Goretchii e il viadanese Sabin Karameta, al quale la Boxe Tricolore Olmedo ha poi sportivamento consegnato la coppa di miglior pugile della serata dalle mani del medico sportivo Adriano Guidetti; l’incontro clou, negli elite 64kg, ha visto protagonista il talentuoso Ali El Ouahabi, che ha vinto ai punti dominando contro Muostapha Belhassane di Sassuolo mostrando ancora una volta incisività e scelta di tempo nel portare i colpi.

Lascia un Commento