Accadde oggi: 5 agosto 1983 Aldo Buzzetti mette ko Celestin Kamynda

Il 5 agosto 1983 Aldo Buzzetti, da poco campione italiano dei medi superando Matteo Salvemini, era chiamato a cancellare la non brillante prova contro Djelassi. Organizzata dalla Salus et Virtus la riunione si svolse nell’artistica piazza del comune di Bettola. “Kocis”, come era chiamato il pugile piacentino, cancellava tutti i dubbi mettendo ko in 3 round il belga Celestin Kamynda. Eppure quest’ultimo era atleta che aveva resistito a gente del calibro di Minchillo e Acaries. Ma il sinistro di Buzzetti quando arrivava a segno difficilmente era digeribile e così fu per il malcapitato pugile belga. Non dimentichiamo che Buzzetti è stato l’unico pugile italiano a battere Sumbu Kalambay, sia pure ad inizio carriera.

Lascia un Commento