Europei SchoolBoy-Girl Tblisi2019: Il Punto del VicePresidente FPI D’Ambrosi

Dominio Azzurro….date a Cesare quel che è di Cesare.


Sono giunti al termine i “Campionati europei schoolboys-schoolgirls 2019”, svoltisi a Tblisi (Georgia), dove i giovanissimi pugili italiani hanno conquistato ben 9 medaglie (4 ori, 1 argenti e 4 bronzi). Quasi il 50% dei 20 pugili facenti parte della spedizione, ritornano medagliati: straordinario. 
Anche nelle qualifiche schoolboys, junior e youth – con cui è più difficile affermarsi a livello internazionale per ragioni legate alla nostra normativa, che fa ritardare l’inizio dell’attività agonistica – il pugilato italiano domina e trionfa. 
Ció testimonia, senza ombra di dubbio, la crescente sinergia tra Federazione, società e tecnici. Sinergia che illumina ed infonde una profonda positività all’intero movimento. 
Le tante vittorie internazionali delle Nazionali schoolboys, junior e youth – sono ben 38 le medaglie vinte dal 2018 ad oggi – dimostrano che le politiche di ricerca del talento, accompagnate dal lavoro certosino dei tecnici e delle società, sono state una felice intuizione e stanno disegnando un futuro roseo per la nobile arte italiana.
“Tanto più forti sono le radici quanto più l’albero sarà rigoglioso. Le nostre società ed i nostri tecnici sono straordinarie radici per l’albero pugilato”.
Un risultato storico che certifica un’inconfutabile crescita dell’intero movimento. Crescita che riverbera i suoi effetti positivi anche sulle “Nazionali elite maschile e femminile” che hanno conquistato, dal 2018 ad oggi, ben 26 medaglie di cui 5 negli ultimi Campionati europei celebrati a Misk.
A settembre p.v., riprenderà anche l’attuazione del progetto che riguarda la diffusione degli eventi pro sulle emittenti televisive di rilevanza nazionale ed internazionale. Contestualmente, avranno luogo le varie fasi dei Campionati Italiani, assoluti e di categoria, per terminare a dicembre con le finali del “Torneo delle cinture” dedicato a pugili Pro II e III serie.
Sempre dal mese di settembre p.v., cominceremo a costruire il bilancio preventivo 2020 con cui il Consiglio stanzierà, come di consueto, i contributi per le attività delle Rappresentative Azzurre e per l’attività pugilistica nazionale che vedrà protagoniste le società affiliate, i pugili ed i nostri tecnici. 
Per quanto concerne l’attività nazionale, anche nel 2020 i pugili ed i loro tecnici parteciperanno gratuitamente ai vari tornei nazionali e Campionati italiani, proprio per continuare ad alimentare la politica di ricerca del talento. 
Per le società affiliate, rammento che nell’ultima seduta del Consiglio federale è stata abolita, dal 1 gennaio 2020, la tassa organizzativa, per le riunioni ordinarie e miste, al fine di implementare l’organizzazione di eventi.
Prima di rimettermi in moto (il 7 settembre farò visita al Comitato Regionale Marche), colgo l’occasione per augurare, a nome del Presidente Lai e di tutto il Consiglio, un sereno periodo di riposo Ferragostano.
“Rendete dunque ciò che è di Cesare a Cesare….” (Matteo, 22, 15-22)
Il Vice Presidente Vicario
Dott. Flavio D’Ambrosi

Lascia un Commento