Accadde oggi: 22 agosto 1982 Luigi Minchillo batte Jean-Andre Emmerich

Il 22 agosto 1982 Luigi Minchillo a Praia a Mare abbatte un altro ostacolo nella difesa europea dei superwelter. Il pugliese aveva tracciato un percorso importante togliendo il titolo all’algerino Louis Acaries, in seguito era sufficiente una ripresa per togliere di mezzo il non disprezzabile Claude Martin, ma il suo capolavoro, se lo vogliamo chiamare così, lo perpetrò superando ai punti Maurice Hope, che per due volte battè prima del limite Rocky Mattioli. La curiosità, se così la vogliamo vedere, è che sia Martin che Hope dopo la sconfitta subita dal pugliese appesero i guantoni al chiodo. Per la verità il match, sempre per la difesa europea, contro Jean-Andre Emmerich non veniva certo considerato uno scoglio insormontabile, ma alcune situazioni l’avevano resa un po’ una corsa ad ostacoli. C’era stato qualche problema per rientrare nei limiti di peso, risolta all’ultimo momento, ma soprattutto un taglio al sopracciglio sinistro nel II round faceva un po’ modificare i piani o una presunta tattica. C’era poco da ragionare e Luigi trovò la soluzione aggredendo il suo avversario che già nel III round veniva contato. Nella quarta ripresa l’assalto si concludeva con altri due atterramenti, per cui l’arbitro sospese il match ormai a senso unico. Una vittoria che metterà ancora una volta in luce il carattere di questo guerriero, che arriverà pure a mettere in difficoltà il grande Thomas Hearns  in un match valevole per il mondiale.   

Lascia un Commento