Accadde oggi: 28 agosto 1961 Mario Sitri batte Lino Mastellaro

Il 28 agosto 1961 a Messina si disputava un match valevole per il titolo italiano dei piuma, lasciato vacante da Raimondo Nobile. A contenderselo erano i due pugili più validi: Mario Sitri e Lino Mastellaro, atleti dalle caratteristiche diverse che si dividevano i favori del pronostico. I circa 6mila spettatori presenti all’Atrio Municipale seguivano con entusiasmo il match fin dalle prime battute. I tre rounds iniziali tirati allo spasimo scatenavano applausi a non finire. Al IV round un potente montante al fegato scagliato da Mastellaro, veniva accusato visibilmente da Sitri. Questo fattore dava adito al pugile di Lissone di accentuare la sua aggressività, ma aveva fatto i conti con la resistenza del livornese, che replicava colpo su colpo. Non solo, a partire dalla nona ripresa Sitri sembrava addirittura recuperare costringendo l’avversario allo scambio da corta distanza. Alla fine delle 12 riprese il vantaggio di Sitri poteva essere minimo, anche perché tra i due il più provato appariva Mastellaro. Il verdetto quindi andava a favore di Sitri, ma non sarà così nella rivincita tra i due dopo un anno, sempre per il titolo italiano, perché in quell’occasione il successo arriderà al piemontese.   

Lascia un Commento