Accadde oggi: 31 agosto 1950 Roberto Proietti batte Jorgen Johansen

Il 31 agosto 1950 Roberto Proietti si trovava a Copenhagen per difendere il titolo europeo dei leggeri. Sul ring a sfidarlo si trovava Jorgen Johansen, un giovane danese considerato la grande promessa della categoria. Il romano confermò la sua grande classe e gli attacchi del suo avversario trovarono spesso il vuoto. Alla fine delle 15 riprese il divario tra i due era netto. Per molti il campione non aveva forzato nelle ultime riprese e questo fu molto apprezzato dal numeroso pubblico presente. Johansen avrà modo di mostrare il suo valore diventando due anni dopo campione europeo, difendendo vittoriosamente il titolo dal giovane Duilio Loi, che si prenderà la sua bella rivincita a Milano nel 1954. Il match tra Proietti e Johansen rimarrà negli annali della boxe un po’ a sorpresa come l’ultimo disputato dal grande campione romano, che volle ritirarsi da campione. Molti giudicano Roberto Proietti se non il più grande, tra i migliori della categoria. Tra i dilettanti fu campione d’Italia nel 1941 e passò, nonostante la Guerra, tra i professionisti a soli 20 anni. Ottenne ben 55 vittorie, di cui 16 per ko, fu sconfitto solo 5 volte, con tre pari. Fu campione italiano nel 1942 e nel 1946. Per 7 volte si battè per il titolo europeo, perdendo due volte ripagato da una pronta rivincita.

Lascia un Commento