Pugilistica Lucchese: Demollari missione compiuta. Un successo i Campionati Toscani in tre serate.

Comunicato stampa asd Pugilistica Lucchese

Cala il sipario su questo successo organizzativo della Pugilistica Lucchese che è riuscita ad offrire ben tre giornate di gare incentrate sulla fase regionale dei campionati italiani schoolboy junior e youth ’19 : la pista coperta di atletica del Campo Coni “M.Martini “ ha ospitato questi campionati e l’impianto ha reso un bel servizio nonostante ospitasse un inusuale “ ring di pugilato “ al suo interno . Tanti match di torneo , 12 incontri per i quarti di finale nella serata di venerdi 27 con tre fuori torneo , Maurizio Orsi ( Pug.Lucchese ) batteva ai punti il pugile Lastrucci ( Boxe Empoli ) per la categoria elite 69 kg  , un passo in avanti per il pugile di Domazzano allenato da Massimo Giuliano dopo alcune prove sotto tono ha finalmente ritrovato il suo pugilato . Sconfitta sempre fuori torneo per Alessandro Gatti ( Pug.Lucchese ) contro Marvin Beltrami ( Hage Boxe Team Stradella ) per i 60 kg youth , Gatti ha fatto un bel match ma ha dovuto cedere di fronte ad un avversario più grande di età ( elite 2 ) ma anche fisicamente più dotato perché combatte anche nella categoria superiore .

Non è riuscita l’impresa a Lorenzo Garofano ( Pug. Lucchese , tecnico Monselesan ) che nei quarti campionato toscano junior dei 60 kg è stato sconfitto dall’eterno rivale Gabriele Falaschi ( Boxe Mugello ) , match equilibrato ma la terza ripresa decisiva più che mai è stata di Falaschi che poi è risultato anche il vincitore del campionato infilando 3 vittorie . Michele Raffanti ( pug.lucchese ) per i 60 kg youth ( classe 2001 ) ha dovuto affrontare Emanuele Santini ( Livorno Boxe Salvemini ) titolare della nazionale youth , pugile di grande esperienza anche internazionale : il match è stato sempre saldamente in mano di Santini che ha vinto ai punti ma Raffanti con la sua esperienza non ha demeritato , Santini ha poi vinto il titolo confermandosi anche il migliore di tutto il torneo . Sabato 28 la pista è stata invasa dai tifosi del professionista di Lucca Marvin  Demollari che reggeva il clou affrontando per il  pugile romano Osvaldo Gagliardi ( Cindarella Promotion Roma ) , in palio i quarti di finale del Trofeo delle Cinture W.B.C – Fpi dei pesi leggeri , arbitro e giudice unico il sign .Fiorentino da Como : Dopo le 23 l’attesa sfida in un clima di festa con tifo da ambo le parti , boato per l’ingresso di Demollari sul ring con centinaia di tifosi che ormai lo seguono anche da fuori provincia , inno nazionale e fuoco alle polveri . Subito centro del ring per i due pugili con Demollari che colpisce duro , Gagliardi attacca e cerca le corde per provare a scambiare ma Demollari ben istruito da Monselesan non cede alla tentazione di scambiare ma va a segno per uscire dalla traiettoria dei colpi larghi di un Gagliardi molto pericoloso , la ripresa però va verso l’angolo di Demollari che sul finire del 1° round rientra con un gancio destro molto veloce e potente , Gagliardi è al tappeto la sala esplode ed il pubblico aspetta il conteggio per vedere se Demollari riesce a chiudere il match ma arriva la campana .Vinta la prima di due punti Demollari aumenta il ritmo nella seconda , Gagliardi non indietreggia e cerca anche lui il colpo decisivo ma dopo uno scambio i due pugili escono entrambi feriti , ripresa ancora per Demollari , nell’intervallo l’angolo lucchese riesce con il cutman Luminati a chiudere le ferita di Demollari  , Gagliardi ha un taglio molto evidente sotto l’arcata destra e sanguina nonostante i secondi si diano da fare . Terza ripresa con il romano deciso a chiudere perché ferito , Demollari colpisce inesorabile sulla ferita e a pochi secondi dalla fine del round vinto anche questo dal pugile lucchese l’arbitro porta Gagliardi dal medico che non può fare altro che fermare la lotta . Si va alla lettura dei cartellini perché la ferita è stata involontaria , netta la vittoria di Demollari che supera un avversario molto duro conquistando la semifinale . Pubblico in festa ma non si registrano intemperanze in un clima di grande euforia per tutti i tifosi di Demollari .

Domenica 29 alle ore 17 le attesissime finali : fuori torneo Andrea Bardazzi ( Pug. Lucchese ) elite 2 di 64 kg ha superato al debutto il pratese Fabio Cannevaro ( pug. Pratese ) , match equilibrato con Bardazzi più preciso nel mettere a segno i colpi .Torna alla vittoria anche Lorenzo Garibaldi ( Pug. Lucchese ) negli elite 69 kg che supera ai punti Jonathan Selvi ( B.Club Firenze ) , un ritrovato Garibaldi anche lui seguito dal tecnico Giuliano . Per il campionato toscano la Pugilistica Lucchese ha disputato la finale dei 70 kg junior con uno dei suoi pugili più rappresentativi : Lorenzo Frugoli ( Lucchese ) ha superato ai punti il roccioso e mai domo pari età Tommaso Fusconi ( B.c. Firenze ) , Frugoli molto più esperto di Fusconi ha prima studiato l’avversario poi incoraggiato dal suo tecnico Monselesan è salito in cattedra e grazie anche alla bravura dell’avversario ha fatto vedere cose importanti sul ring vincendo il titolo di campione toscano ma soprattutto è piaciuto il suo stato di forma fisica , è stato anche premiato come il pugile più spettacolare dei campionati . Per la Pugilistica Lucchese si laureano campioni toscani essendo unici iscritti nelle rispettive categorie gli schoolboy Matteo Mencaroni ( 40 kg ) e Riccardo Matteucci ( 43 kg ) , Samuele Giuliano ( junior 80 kg ) e lo youth Miguel Bachi ( 81 kg ) che insieme a Frugoli parteciperanno alle finali nazionali per vincere il titolo italiano , 5 pugili che possono arrivare sul gradino più alto perché sono in possesso dei requisiti tecnici e caratteriali per ambire al massimo risultato

Barsotti Maurizio staff tecnico asd pug. Lucchese

Lascia un Commento