LA PUGLIA DELLA BOXE ALL’ASSALTO DELLA COPPA ITALIA GIOVANILE

Il pugilato pugliese vola con sette atleti alla Coppa Italia giovanile nazionale, che si terrà il 23 e 24 giugno a Sant’Andrea Apostolo dello Ionio Marina, nel catanzarese. Alla manifestazione, indetta dalla Federboxe italiana ed organizzata in collaborazione con l’associazione Amaranto Boxe, partecipano gli atleti di ciascuna regione d’Italia qualificati dopo sei tappe del Criterium territoriale, ovvero una manifestazione di formazione ed attitudine alla disciplina sportiva attraverso un percorso ludico che vede impegnati i baby boxeur su un tracciato il vivaio pugilistico.

È questa la lista degli atleti della Puglia che parteciperanno alla Coppa Italia, suddivisi per categoria: “Cuccioli” (5/7 anni) George Caforio (Quero-Chiloiro Taranto);  “Cangurini” (8/9 anni): la coppia Francesco Colelli-Cristian Mazzola (Luciano Bruno Foggia); “Canguri” (10-11 anni): la coppia Brian Sorsi-Luca Fierro (Luciano Bruno Foggia); “Allievi” (12-13 anni): la coppia Giuseppe Malecore-Alessandro Vozza (Quero-Chiloiro Taranto). La formazione della Puglia sarà accompagnata dal maestro benemerito tarantino Vincenzo Quero e dal tecnico foggiano Vincenzo Sorsi. Cataldo Quero sarà presente come giudice delle gare in qualità di membro della Commissione giovanile federale. “Tirando le somme – commenta il responsabile della FPI giovanile Puglia-Basilicata Cataldo Quero –  è stato un altro anno all’insegna del fair play e del puro divertimento dei nostri bimbi. L’obiettivo principale è stato ancora una volta raggiunto: far crescere i baby atleti attraverso la purezza dello sport, senza pressioni, ma mediante stimoli atti a dare il massimo restando sempre soddisfatti della loro prestazione comunque sia andata. Questo è il vero senso dei Criterium, che fa sbocciare amicizia tra realtà diverse, vedere giocare i piccoli e divertirsi nella loro meravigliosa e preziosa ingenuità. Ringrazio gli arbitri che anche quest’anno si sono prodigati nell’aiutarci e le famiglie che hanno creduto in noi e nel nostro meraviglioso sport”.

Il percorso che ha portato gli atleti pugliesi alla Coppa Italia giovanile è stato caratterizzato dalle sei tappe del Criterium svoltesi a Taranto (due volte), Roccaforzata, Foggia, Matera ed Andria con una media di cento atleti protagonisti. La tappa di Andria valeva anche come qualificazione unica al Trofeo Kinder+Sport fissato a Rimini dal 20 al 23 settembre. Questo è un altro prezioso appuntamento sportivo nazionale dedicato ai giovani atleti, una “Olimpiade” italiana under 14 come progetto ispirato ai valori del fair play e della formazione promozionale dell’attività sportiva in sinergia tra Coni, federazioni e società affiliate.

Da ottobre riprenderanno le tappe del Criterium Puglia che decreteranno i vincitori di ciascuna categoria a livello regionale. La Quero-Chiloiro, con 43 atleti, è quella che finora ha visto la più cospicua partecipazione nelle tappe formative del pugilato, “perché da sempre – evidenzia il Maestro benemerito Vincenzo Quero – crediamo nell’alto valore educativo dei giovani attraverso l’insegnamento della nobile arte del ring”. La presenza degli atleti alla Coppa Italia giovanile è nuovo motivo di orgoglio per la Quero-Chiloiro, che negli ultimi anni ha vinto la kermesse con Cosimo Attolino e Christian Morabito.

Addetto stampa Quero-Chiloiro

Alessandro Salvatore

Lascia un Commento