Venerdì 14 giugno a Cassino 5° Memorial “Pietro Delicato”

di Luigi Capogna

A Cassino venerdì 14 giugno alle ore 20 nell’accogliente location del centro sportivo ristorante – pizzeria  “La Conchiglia”  di Paolo Ruscillo in via Campo di Porro, torna la grande boxe, quella che resta indelebile negli annali dello sport con la disputa del 5° Memorial “Pietro Delicato”, il nostro indimenticato pugile cassinese dei pesi massimi, un atleta coraggioso che buttava il cuore al di là dell’ostacolo.

La storia di Pietro Delicato parla di un bravo ragazzone longilineo di novanta chili ben distribuiti in un fisico perfetto e ideale per praticare l’arte del pugilato e veramente adatto per fare la boxe sulla stregua dei suoi vari idoli dell’epoca come Jack La Motta, Tiberio Mitri, Luigi Quadrini e Joe Louis. E proprio per emularli andava ad allenarsi a Frosinone nella palestra dell’Associazione Pugilistica Frusinate o ad Isola Liri in quanto in zona non esistevano palestre e se uno come lui voleva praticare la boxe doveva sobbarcarsi diverse ore in treno in quanto in zona non esistevano strutture idonee. In breve tempo assimilò una tecnica particolare di difesa basata sull’attacco incessante, per cui il rivale non aveva tempo e calma per organizzare una controffensiva. Era un superdotato, ma la sua forza veniva dal cuore e dalla convinzione di essere imbattibile. Era un combattente spettacolare e fin da ragazzo furono memorabili i suoi incontri presso il complesso sportivo dello Sferisterio o alla sala Gigli di Roma.

Disputò diversi combattimenti, sotto l’attenta guida dell’indimenticato maestro Donato Di Mauro, raccogliendo consensi ed ovazioni tali da meritarsi l’appellativo di “Joe Louis Ciociaro” e sulla scia della crescente notorietà decise di trasferirsi a Roma presso “l’Audace”, la più importante palestra romana,  dove raccolse stima e considerazione anche dal famoso maestro e manager Alfredo Venturi che lo propose al grande pubblico diventandone ben presto un acclamato beniamino.

Anche il grande Steve Klaus all’epoca tecnico federale lo chiamò nella rappresentativa della Nazionale Italiana dove partecipò a svariati raduni collegiali e disputò con successo diversi incontri.

Quando tutto lasciava presagire una luminosa carriera, nacquero delle incomprensioni con i responsabili federali che volevano trattenerlo ancora nei dilettanti rallentando l’ingresso tra i professionisti; ciò lo portò a rallentare l’attività agonistica e di conseguenza a perdere contatti con l’ambiente sportivo. A dire il vero oltre a questo inaspettato intoppo si contrappose anche un’altro importante ostacolo rappresentato da una bella ragazza che sarebbe poi diventata sua moglie e la madre di ben otto figli. Iniziò immediatamente a fare l’operaio con la BCM, ditta incaricata della bonifica dai residuati bellici in tutto il Cassinate e che già lo sponsorizzava durante la sua attività agonistica dopodiché svolse la mansione di autista ed infine divenne dipendente comunale senza pensare mai più al pugilato. Da allora l’Italia ha avuto un bravo lavoratore  in più e sicuramente un campione in meno sul ring.

Questa interessantissima riunione pugilistica in memoria di Pietro si svolgerà nell’attrezzato complesso sportivo che è sorto mattone dopo mattone per opera del suo compagno e coetaneo il compianto Totonno Ruscillo grande imprenditore ed uomo di sport che è scomparso all’età di 90 anni ed è stato l’artefice principale della costruzione del campo sportivo al rione Colosseo e primo Presidente della locale squadra di calcio.

Un puzzle molto bello e affascinante per un avvenimento che incrocia e coinvolge storici personaggi della vecchia Cassino con quelli emergenti che si sono cimentati in un mastodontico impegno organizzativo, logistico e finanziario come Giuseppe Tucciarone maestro della palestra “G.S.Training”, l’imprenditore William Tanzi, Luciano Delicato e tutti gli eredi di papà Pietro, sostenuti fattivamente dalla Banca Popolare del Cassinate e dalla società Assitec 2000 srl di Villa S. Lucia che sinergicamente hanno contribuito all’organizzazione  di questo Memorial ormai annuale appuntamento pugilistico che migliora sistematicamente di anno in anno sia a livello tecnico che spettacolare anche con il contributo dell’Unione Pugilistica della provincia di Frosinone a cui aderiscono tutte le dodici palestre ciociare. Un plauso ed un ringraziamento all’Amministrazione Comunale per il patrocinio ed in particolare al neo Sindaco Dott. Enzo Salera per l’immediata disponibilità e sensibilità dimostrata a sostegno di uno sport come il pugilato che, nel nostro territorio ed in questo particolare momento storico, sta tornando sempre più ai fasti di un tempo con un incremento notevole di nuovi praticanti, tifosi e simpatizzanti.

Il nutrito cartellone prevede ben quattordici incontri tra i migliori pugili della provincia opposti ad una rappresentativa molisana – abruzzese. L’unico incontro femminile lo sosterrà la promettente e grintosa Stirpe Maria Pia al limite dei pesi mosca che sarà opposta alla colored  Benwdih Laila; sempre per la palestra “G.S Training Cassino” combatteranno anche il gigante D’Agostino Alehandro al suo secondo incontro che incrocerà i guantoni con il pari peso Esposito Vincenzo mentre Vinciguerra Virgilio e De Pasquale Pierluigi due tra i più promettenti massimi in circolazione se la vedranno rispettivamente con Sidjou Eric e Franchi Emanuele. Si ritroveranno tra le sedici corde anche Ardovini Alessandro, Proietti Paolo e Tiberia Andrea tutti della “D. Tiberia” opposti rispettivamente a Corsi Gianmarco, Ranieri Luca e Palmer Riccardo decisi a far prevalere tutte le loro doti fisiche e tecniche finora palesate. A difendere i colori della palestra “ Boxe Frosinone” sarà compito degli emergenti Barbara Luca e Palmisani Juri che incroceranno i guantoni con Boagnoni Micheal e Falco Kevin Antonio. Il valido mediomassimo Pezzella Antonio della “Venus” sfiderà il coriaceo Fusco Clemente mentre De Santis Davide della “Ring Ciociaro” al limite dei 79 Kg sarà opposto a Franchi Emanuele; a difendere i colori della “L. Quadrini” ci penserà Gabriele Fabrizio contro il pari peso Natale Alessio. Darà inizio alla ricca serata pugilistica il giovane Pelino Simone della “G.S. Training” che si esibirà con Fioritti Domenico della “Corviale” mentre il peso medio Valerio Delicato rappresenterà il vero clou della manifestazione non solo perche è il nipote dell’indimenticato Pietro ma perche è la sintesi perfetta del pugile estroso e tecnico con tante potenzialità per poter raggiungere prestigiosi traguardi con l’unico ostacolo rappresentato dall’attuale instabile e logorante lavoro che è costretto a conciliare con le quotidiane e impegnative sedute di allenamento in palestra.

La riunione sarà impreziosita da Valerio La Manna abile regista e “ring annuncer” di fama internazionale per una serata indimenticabile di sport in memoria di un uomo come Pietro Delicato che emerse dall’anonimato vivendo le emozioni del ring con correttezza e lealtà ed inseguendo un sogno che lo ha nostalgicamente accompagnato per l’intera esistenza e che continua a far rivivere nel ricordo di tutte le persone a lui care.

Lascia un Commento