Accadde oggi: 23aprile 1965 Fortunato Manca superato da Curtis Cokes

Il 23 aprile 1965 al Palasport romano nel sottoclou della riunione che vide Salvatore Burruni conquistare il mondiale contro Pone Kingpetch c’ era un match che attirava moltissimo l’interesse del pubblico e della stampa. La sfida era tra Fortunato Manca e l’americano Curtis Cokes, uno dei  migliori dell’epoca e futuro campione del mondo. Un match che Umberto Branchini  non avrebbe accettato se non in quel momento particolare. Manca dopo la conquista del titolo europeo dei welter e la sua grande prova con Sandro Mazzinghi era chiamato a gran voce dal pubblico romano per un altro incontro, avrebbe dovuto affrontare Langston Morgan, ma questi dichiarava forfeit all’ultimo momento, si dirottò quindi su Cokes, che stava per ritirarsi dalla boxe e accettò sia pure con una preparazione di pochi giorni. L’americano disputò una gara molto accorta combattendo di rimessa sugli attacchi del sardo con il sinistro e piazzando il destro in gancio o in montante quando ne aveva la sicurezza. Una tattica semplice,  ma fatta da un grande campione. Manca si lasciò soggiocare dalla bravura e dall’abilità dell’avversario, al termine della 10 riprese l’arbitro Aniello senza indugi alzò il braccio di Cokes. Quest’ultimo successivamente dominò la scena mondiale nei welter per quasi 4 anni fino a quando all’orizzonte apparve Josè Napoles. Dal canto suo Fortunato Manca dimostrò a più riprese il suo valore dominando a livello europeo e anche in Thailandia dove vinse. La sfortuna però era in agguato e una delicata operazione all’occhio fu decisiva per il suo ritiro che avvenne in chiusura dello stesso anno.

Lascia un Commento