Accadde oggi: 13 maggio 1955 Guido Mazzinghi batte Alì Amrane

Il 13 giugno 1955 si svolgeva all’Ardenza di Livorno una riunione molto interessante. Nel match clou Mario D’Agata dimostrava di aver recuperato alla grande dopo la disgrazia di pochi mesi prima. Nella stessa serata c’era anche molta attesa di vedere all’opera il poderoso medio Guido Mazzinghi, pugile dalla notevole potenza che molti vedevano come la grande promessa della categoria. Il pugile di Pontedera se la doveva vedere contro uno dei più bravi “collaudatori” in circolazione, parliamo dell’algerino Alì Amrane, che si era ben comportato contro altri atleti italiani. Non era un match semplice, ma dava l’idea di un vero e proprio esame. Mazzinghi assaliva subito il rivale, ma i suoi numerosi colpi venivano bloccati con abilità. Il match si profilava molto interessante soprattutto quando Mazzinghi lasciava l’iniziativa ad Amrane e quando questi lo attaccava lo contrava con i suoi diretti che non erano certo carezze. Alla fine Amrane, pur rivelandosi un osso duro veniva sconfitto piuttosto nettamente. Per Mazzinghi si trattava della 13ma vittoria che faceva presagire una carriera di primo piano, cosa che non avverrà purtroppo, ma il pugile di Pordenone sarà fondamentale nell’indirizzare la carriera di Sandro, parliamo quindi di un campione del mondo.

 

Lascia un Commento